Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

giovedì 3 settembre 2015

Stupro: due casi in poche ore

Due casi di violenza sessuale in due città diverse, nelle stesse ore. È accaduto a Potenza e a Roma: i due aggressori sono un cittadino bulgaro e un uomo pakistano, entrambi senza fissa dimora in Italia. 

La ragazza, di origini romene, aveva perso l'autobus per tornare a casa e aveva chiesto informazioni per un posto letto. L'uomo l'ha portata in un casolare e ha abusato di lei. Arrestato dai carabinieri

È accusato di aver aggredito e violentato una ragazza. I carabinieri l'hanno trovato proprio lì vicino, dove lei aveva raccontato di essere stata condotta con la forza. Filip Georgiev, un cittadino bulgaro di 34 anni, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri di San Severo (provincia di Foggia) per aver aggredito una donna romena di 18 anni.


Lei aveva perso la coincidenza dell'autobus per far ritorno alla provincia di Potenza dove vive, dopo aver lavorato l'estate sulla costa del Gargano. Aveva quindi chiesto informazioni per poter affittare una stanza d'albergo per la notte, e lì è intervenuto Georgiev: con la scusa di darle un passaggio a un bed & breakfast, l'ha condotta in un casolare, dove poi è avvenuta la violenza. La ragazza è riuscita ad allontanarsi e contattare i carabinieri, che hanno arrestato Georgiev proprio nei pressi del casolare, mentre tentava di fuggire.

Sul caso, sulle reazioni e sulle paure che ha provocato in città, è pronta la reazione del sindaco di San Severo Francesco Miglio: "Spiace constatare che anche questi episodi diventano oggetto di una bieca strumentalizzazione politica. Chi parla di stupratori in giro per la città che assalgono le donne oltre a dire il falso dimostra di tenere più alla bagarre politica che alla città".

Foggia, 18enne violentata dopo aver accettato un passaggio in auto: arrestato 34enne 03 settembre 2015

Più o meno nelle stesse ore, invece, a Roma i carabinieri della stazione Roma Trastevere hanno arrestato un cittadino pakistano di 38 anni,che si aggirava da tempo nella capitale senza fissa dimora e con all’attivo numerosi precedenti. 

Una fedina penale già lunga, alla quale ora l’uomo potrà aggiungere anche l’accusa di violenza sessuale, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale. 

L’aggressore, nella tarda serata di mercoledì stava viaggiando a bordo dell’autobus di linea «H» quando si è avvicinato a una passeggera iniziando a infastidirla prima, e a molestarla pesantemente, poi. 

Una pattuglia di carabinieri in servizio «antiborseggio» è intervenuta per bloccarlo e il trentottenne cittadino straniero, per tutta risposta, ha estratto dalla tasca una lametta da barba con la quale ha minacciato le forze dell’ordine intervenute. 

I carabinieri, però, sono riusciti a disarmarlo, nonostante un tentativo di aggressione nei loro confronti, e ad ammanettarlo. L’uomo è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.



Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...