Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

mercoledì 5 agosto 2015

Ex premier inglese accusato di pedofilia



L'ombra della pedofilia, e degli insabbiamenti che per decenni hanno coperto in Gran Bretagna abusi innominabili attribuiti a potenti e privilegiati, si allunga ora anche su Downing Street.


Fino ad offuscare la memoria di Edward Heath, l'ultimo leader conservatore di vecchia scuola prima dell'avvento della bufera Thatcher che occupò la poltrona di primo ministro fra il 1970 e il '74, portando fra l'altro il Regno Unito nella Comunità europea. 

La Independent Police Complaints Commission, un organismo interno che controlla l'operato delle forze dell'ordine in Inghilterra e Galles, ha avviato un'indagine sulla sbrigativa archiviazione negli anni '90 di un atto d'accusa presentato contro sir Edward: all'epoca già emarginato dalla stanza dei bottoni, ma ancora membro anziano e stimato del parlamento.



A quanto pare tutto è nato dalla denuncia di un ex agente di polizia, adesso in pensione, animato forse dal rimorso, forse dallo sdegno. L'uomo ha raccontato che una ventina di anni fa arrivò sul tavolo del commissariato l'esposto di una persona che minacciava di rivelare un qualche presunto coinvolgimento di Heath in abusi compiuti su bambini

Esposto lasciato allora cadere senza l'avvio di alcuna inchiesta penale, in nome di una evidente sudditanza verso i palazzi del potere. Ora, in un clima diverso, segnato dal disvelamento di numerosi episodi simili e dall'impegno del governo di fare finalmente chiarezza sulle vergogne del passato e le complicità delle istituzioni, la vicenda si riapre. 

L'inchiesta mira a verificare possibili reati di omissione dei doveri d'ufficio da parte dei funzionari, ma anche a riesumare il caso in sè. Per questo è stato diramato un appello ai potenziali testimoni e vittime nella zona di Salisbury, dove si trova la proprietà in cui Heath abitò fino al 2005, quando morì 89enne. «Alcune persone potrebbero non essersela mai sentita di parlare degli abusi patiti - si legge in un comunicato della polizia - ma noi ora li sollecitiamo a contattarci, per favore, e a non soffrire in silenzio».



E così sulla stampa (per la precisione sul tabloid Daily Mirror) cominciano a emergere i primi presunti casi di violenza. Il quotidiano riferisce la denuncia di un uomo che sostiene di essere stato stuprato quando aveva 12 anni dal defunto ex premier. Intervistato in esclusiva, l'uomo parla di un episodio che sarebbe avvenuto nel 1961, quando Heath (destinato a diventare leader dei Tory nel '65 e primo ministro nel 1970) era un influente deputato. E racconta d'aver subito abusi sessuali in un appartamento di Londra, ma di essere stato indotto a tacere dagli assistenti sociali quando all'epoca svelò la violenza. 



Le indagini sui dossier di pedofilia riguardanti personaggi influenti della politica, dello spettacolo e dell'establishment britannico si sono moltiplicate negli ultimi anni dopo quella che gli squarci emersi a posteriori hanno dimostrato esser stata una lunga stagione di cupa e diffusa omertà. E i sospetti, oltre il caso del popolarissimo intrattenitore televisivo Jimmy Savile, smascherato post mortem come un implacabile e impunito pedofilo seriale, hanno toccato uomini pubblici, alti funzionari e persino i leggendari servizi segreti dell'MI5 e dell'MI6. Ma se le accuse a un ex premier trovassero riscontro, sarebbe un fatto senza precedenti.

Alla guida dei Tory per una decade, dal 1965 al '75, Heath incarnò l'immagine del leader severo e solitario in anni segnati dallo shock petrolifero e da gravi crisi economiche e internazionali. Mai sposato, autorevole nel partito ma poco carismatico, maniaco della musica classica e buon organista, fu varie volte ministro prima d'arrivare al numero 10 di Downing Street e di orchestrare d'intesa con Georges Pompidou l'ingresso di Londra nella Cee. 

Detronizzato dalla rampante Margaret Thatcher nel 1975, non perdonò mai alla Lady di Ferro il tradimento. Ma mantenne il seggio alla Camera dei Comuni anche negli ultimi anni, fino a diventare Father of the House, il parlamentare più longevo. Rispettato da vivo e dopo la morte: almeno fino ad oggi. Anche la fondazione creata in onore di Heath ha dato il suo placet agli accertamenti sulla sua presunta pedofilia, nella convinzione che essi condurranno alla fine a «restituire limpidezza alla memoria» del defunto.



On Monday, the Independent Police Complaints Commission (IPCC), a British police watchdog, announced that it was opening an investigation into whether the police force in the English county of Wiltshire covered up allegations of pedophilia made against former British Prime Minister Sir Edward Heath in the 1990s.

The IPCC also said it was going to investigate whether Wiltshire police dropped a criminal prosecution in the 90s after the defendant in the case—who according to the BBC was a female brothel keeper—threatened to expose the former Conservative PM as a pedophile.

This alleged coverup in the 90s was apparently reported to Wiltshire police by a retired police officer late last year. (Wiltshire police were then obliged by law to report the complaint to the IPCC.) The officer who made the allegations is believed to have complained in the 1990s about the incident but his concerns were apparently ignored.

Heath, who was Prime Minister from 1970 to 1974 and died in 2005 at the age of 89, is the most famous British politician to be accused of pedophilia, but he's by no means the first—over the past year, the UK has been consumed by pedophilia scandals, as a parade of public figures, including BBC host Jimmy Saville and multiple former members of parliament (MPs), have been accused of sexually abusing children.

After the IPCC statement was released on Monday, Wiltshire police said that they were reopening their own inquiry into allegations of sexual abuse by Heath. Then, just hours after the statements from the IPCC and Wiltshire police, the Daily Mirror published the testimony of a man who claims he was raped by Heath when he was a 12-year-old boy, over 50 years ago.

The alleged victim said that he was picked up by the then Conservative MP in 1961 after he ran away from home and that he was taken to a Mayfair flat where he was raped by Heath. The man claims that he reported the attack to social workers two months later but was "fobbed off."

On Tuesday, police forces in Kent and Jersey announced they were also opening investigations into allegations of child abuse by Heath. "The victim has named Sir Edward Heath in connection with the allegation. Detectives are making initial enquiries," Kent Police told the BBC. Jersey police said the allegations related to abuse "within institutions or by people of public prominence."

The Sir Edward Heath Charitable Foundation, which runs a museum at the PM's former home, Arundells, said they welcomed the investigation. "We wholeheartedly believe [it] will clear Sir Edward's name and we will cooperate fully with the police in their enquiries," a spokesman told the BBC.

Allegations against Heath have been in the public domain since at least 2012, when Labour MP Tom Watson brought claims of a VIP pedophile in Westminster in the 1970s and 1980s to the attention of the House of Commons. Watson passed on information regarding allegations against Heath and other politicians, including Sir Cyril Smith, to the police in October 2012. The police confirmed at the time that they were investigating the claims against Heath.

British police launched Operation Fairbank in 2012 to look into the allegations of a VIP pedophile ring operating in Westminster; they launched Operation Midland in 2014 in response to allegations that three boys who had been sexually abused were murdered in London in the 1970s and 1980s to protect the identities of senior politicians.

Soon after the Watson allegations in 2012, the British Crown Prosecution Service admitted that Smith, a Liberal MP who died in 2010, was a pedophile and should have been charged with the sexual abuse of boys during his lifetime. In 2014 it came out that 144 separate complaints had been made against Smith while he was alive but public authorities—including local government, the police, and the British intelligence services—had blocked attempts to prosecute him.

Sir Edward Heath child abuse claims: String of politicians accused of child sex abuse  3 AUGUST 2015  TOM PETTIFOR

Child Abuse Cover-Up at the Heart of Government 24 LUGLIO 2015

'Epidemic' levels of pedophilia, child sex trafficking 31 LUGLIO 2015


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...