Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

mercoledì 22 aprile 2015

Prete pedofilo adescava minori su internet

Con l'accusa di aver adescato, attraverso un social network, minorenni, pagati per consumare rapporti sessuali, tre persone, tra cui don Antonio Calderaro, parroco della chiesa di San Giuseppe a Rivellosono, sono state poste agli arresti domiciliari.

Le persone indagate sono «residenti in varie località del territorio nazionale».

Le indagini sono cominciate nel 2013, a Nova Siri (Matera) dopo la denuncia fatta dalla sorella maggiorenne di un ragazzino, preoccupata da alcuni appuntamenti presi dal fratello con persone adulte conosciute su internet. 

Ascoltato dagli investigatori con l'ausilio di una psicologa infantile, il ragazzino ha raccontato di aver conosciuto diverse persone adulte, di aver preso appuntamento e di aver consumato con loro rapporti sessuali.

Potenza, arrestato prete pedofilo: adescava minori su internet 21 Aprile 2015

Il parroco di Villamar don Pascal Manca lunedì mattina si è trovato in chiesa i carabinieri con in mano un mandato di perquisizione. 

Ordine del sostituto procuratore Liliana Ledda, titolare di un'indagine che vede il prelato sotto accusa per violenza sessuale su minorenni

Un'ipotesi di reato legata agli sviluppi di un esposto inviato in Procura qualche mese fa. 

Villamar, parroco finisce sotto accusa S'ipotizzano abusi sessuali su minore 22 aprile 2015

Orge tra sacerdoti su internet rimosso parroco gay pedofilo 8 APRILE 2015

PRETI PEDOFILI Le dimissioni del vescovo Robert W. Finn 21 APRILE 2015

Youth@Risk PORNO DELIVERY SERVICE  20 APRILE 2015

Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...