Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

venerdì 20 febbraio 2015

#sendeanlat le donne turche vittime di violenza si raccontano su Twitter

Con migliaia di tweets toccanti, le donne in Turchia condividono le loro personali esperienze di molestie sessuali e abusi in seguito alla brutale uccisione di una giovane donna turca. Özgecan Aslan
L'omicidio della ventenne studentessa di psicologia ha scatenato la rabbia di migliaia di persone in tutta la Turchia che sono scese in piazza a manifestare la loro indignazione per la crescente ondata di violenza contro le donne che sta interessando il Paese.

Più di 800.000 tweet utilizzando l'hashtag #sendeanlat ("raccontare la tua storia", in turco) sono stati invitati: attraverso questi messaggi le donne condividono le loro storie di abusi e danno consigli e suggerimenti per sopravvivere all'aggressore. La scrittrice Tonella Himbeer, che ha tradotto decine di tweets in inglese, ha detto alla BBC che la campagna sta rompendo i tabù del Paese.

La campagna segue una serie di omicidi di alto profilo che hanno galvanizzato i sostenitori dei diritti delle donne in Turchia. La morte di Aslan ha anche spinto il presidente turco Tayyip Erdogan - non esattamente un femminista - a definire la violenza contro le donne "una ferita sanguinante" del Paese.

Dopo l'omicidio di Özgecan, le donne turche vittime di violenza si raccontano su Twitter. Tayyip Erdogan: "Ferita sanguinante del Paese" 19/02/2015 


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...