Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

mercoledì 4 febbraio 2015

Porno.com venduto per 8,9 milioni di dollari

Ci sono cose, si sa, che sul web riscuotono un incredibile successo, e il porno è una di queste. A rafforzare questa certezza va ora la cifra record di 8,9 milioni di dollari pagata per il dominio porno.com, acquistato da una società sita a Praga, da anni nel campo dell'intrattenimento a luci rosse sul web.
A metterlo in vendita è stato l'americano Rick Schwartz, un imprenditore del settore che trae proventi dalla compravendita di domini internet all'asta o dai proprietari. Nel lontano 1997 l'uomo aveva acquistato porno.com per “soli” 42mila dollari da uno studente, che lo aveva a sua volta ottenuto per 5mila dollari. Un margine di guadagno enorme, se si considera che Schwartz aveva declinato in precedenza un'offerta per 5 milioni di dollari e che l'imprenditore ha raccontato che negli anni il dominio gli ha fruttato ben 10 milioni di dollari di proventi, senza ospitare alcun contenuto, e solo tramite redirect verso altri siti.
Fatto sta che porno.com segna un record, visto che i quasi 9 milioni pagati costituiscono il prezzo più alto mai pagato per un dominio web negli ultimi anni. Certo, una cifra che non giunge alla vetta dei 13 milioni di dollari di sex.com, ma si piazza al secondo posto nella classifica complessiva, che vede anche domini come business.com e diamonds.com, pagati 7,5 milioni di dollari nel 1999 e beer.com, pagato 7 milioni di dollari.
Schwartz, d'altra parte, è un vero professionista nel campo, e si è arricchito negli anni con la compravendita di domini. È stato, ad esempio, il proprietario di men.com, di candy.com e dieBet.com, tutti venduti per cifre da capogiro.

Il dominio porno.com venduto per 8,9 milioni di dollari 04 Feb 2015


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...