Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

giovedì 15 gennaio 2015

CIna, vende la figlia di quattro anni per 1.300 dollari

A quattro anni è stata venduta per milletrecento dollari a un trafficante cinese di bambini. Il padre ha investito tutto il ricavato in eroina. La storia di questa bambina birmana cresciuta in una capanna di bambù ad Hankan sarebbe rimasta sconosciuta se la nonna Ma Shan non avesse iniziato ad indagare.


Con l’aiuto di un amico del suo stesso villaggio, ha interrogato gli amici del figlio, Soe Khine, ha scoperto la verità e ha denunciato tutto alla polizia, che è riuscita a trovare la bambina, venduta a una coppia in Cina, per 2mila dollari. La nonna era riuscita a scoprire che il figlio aveva perso grosse somme di denaro giocando a carte e da lì era partito il sospetto che la scomparsa della bambina non fosse stato un semplice rapimento. L’uomo ha confessato tutto alla polizia, che è riuscita ad individuare la bambina nella città cinese di Ruili.



La piccola è stata recuperata con un’operazione congiunta delle polizie cinese e birmana, ed è stata riconsegnata alla nonna. È stata trattata bene dalla famiglia che l'aveva comprata e non le è stato detto che il papà l'aveva venduta. Ora la bimba si trova con una zia, perché la nonna ha preferito tenerla lontana dal villaggio nel timore di ritorsioni. 

Il traffico di esseri umani tra Birmania e Cina aveva riguardato per ora giovani donne, ma le polizie dei due Paesi lanciano l’allarme sul commercio più recente di bambini.


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...