Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

mercoledì 23 luglio 2014

CAMBOGIA: LA SCUOLA CONTRO LA PROSTITUZIONE

Nel 2006 ECPAT ha attivato a Phnom Penh, capitale della Cambogia, un progetto di prevenzione dallo sfruttamento sessuale. La zona in cui lavoriamo, la periferia della capitale, è uno dei centri nevralgici del mercato della prostituzione. Attraverso il Sostegno a Distanza (SAD), ECPAT garantisce a bambini e adolescenti istruzione, formazione e cure sanitarie, ma soprattutto protezione dai pericoli legati al mercato della prostituzione minorile.


ECPAT, in partnership con ONG locali, opera all’interno di sette scuole. L’istruzione e l’educazione rappresentano due diritti fondamentali sanciti dalla Convenzione ONU per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 1989 (CRC). Garantire tali diritti, per ECPAT significa dare un contributo per lo sviluppo, un’arma per la lotta contro la povertà e lo sfruttamento, una speranza per il futuro.

CONTESTO
La Cambogia è uno dei Paesi chiave per la lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti: meta turistica per il sesso, soprattutto con minori vittime di tratta, negli ultimi anni ha registrato un incremento nella produzione di materiale pedo-pornografico. In contesti dove il tasso di povertà è estremamente alto, la prostituzione rappresenta un mezzo per sopravvivere. Le disuguaglianze sociali, le limitate risorse economiche familiari e la bassa qualità dell’istruzione causano un elevata vulnerabilità per i bambini. Molti bambini cambogiani sono vittime di tratta verso paesi ricchi come Corea, Malesia, Taiwan, Thailandia e Stati Uniti. La domanda per il turismo sessuale proviene principalmente dai paesi dell'Asia Orientale come Taiwan e Corea del Sud, oltre che da paesi dell’Europa Occidentale e del Nord America. Le aree più interessate dal fenomeno sono Phnom Penh, la capitale, le città di Sihanoukville e Siem Reap.

BENEFICIARI
Il progetto si rivolge a minori che hanno perso entrambi i genitori; che  vivono in condizioni di estrema povertà; che vivono in luoghi adiacenti a bordelli; figli di genitori inseriti all’interno del mercato della prostituzione o che ne facevano parte.

COME AIUTARCI
Bastano 82 centesimi al giorno per sostenere un bambino o una bambina.
Per attivare un Sostegno a Distanza compila il modulo. Puoi inviarlo via mail a segreteria@ecpat.it, via fax al numero (+39) 06.69380406 o per posta all'indirizzo ECPAT-Italia Onlus, Vicolo Scavolino 61, 00187 Roma (RM).

Allega al modulo compilato la ricevuta attestante il versamento del sostegno. In seguito all'attivazione riceverei la foto e la biografia del bambino o della bambina e la scheda del progetto, potrai scrivergli/le, oltre che andare a trovarlo/a, in collaborazione con ECPAT-Italia.

CAMBOGIA: LA SCUOLA CONTRO LA PROSTITUZIONE


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...