Post in evidenza

"Broken and Betrayed" "Violated" The true story of the Rotherham Abuse Scandal

Broken and Betrayed is an account of the Rotherham abuse scandal by the key whistleblower, Jayne Senior  Sarah Wilson, who suf...

mercoledì 23 luglio 2014

CAMBOGIA: LA SCUOLA CONTRO LA PROSTITUZIONE

Nel 2006 ECPAT ha attivato a Phnom Penh, capitale della Cambogia, un progetto di prevenzione dallo sfruttamento sessuale. La zona in cui lavoriamo, la periferia della capitale, è uno dei centri nevralgici del mercato della prostituzione. Attraverso il Sostegno a Distanza (SAD), ECPAT garantisce a bambini e adolescenti istruzione, formazione e cure sanitarie, ma soprattutto protezione dai pericoli legati al mercato della prostituzione minorile.


ECPAT, in partnership con ONG locali, opera all’interno di sette scuole. L’istruzione e l’educazione rappresentano due diritti fondamentali sanciti dalla Convenzione ONU per i diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 1989 (CRC). Garantire tali diritti, per ECPAT significa dare un contributo per lo sviluppo, un’arma per la lotta contro la povertà e lo sfruttamento, una speranza per il futuro.

CONTESTO
La Cambogia è uno dei Paesi chiave per la lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e degli adolescenti: meta turistica per il sesso, soprattutto con minori vittime di tratta, negli ultimi anni ha registrato un incremento nella produzione di materiale pedo-pornografico. In contesti dove il tasso di povertà è estremamente alto, la prostituzione rappresenta un mezzo per sopravvivere. Le disuguaglianze sociali, le limitate risorse economiche familiari e la bassa qualità dell’istruzione causano un elevata vulnerabilità per i bambini. Molti bambini cambogiani sono vittime di tratta verso paesi ricchi come Corea, Malesia, Taiwan, Thailandia e Stati Uniti. La domanda per il turismo sessuale proviene principalmente dai paesi dell'Asia Orientale come Taiwan e Corea del Sud, oltre che da paesi dell’Europa Occidentale e del Nord America. Le aree più interessate dal fenomeno sono Phnom Penh, la capitale, le città di Sihanoukville e Siem Reap.

BENEFICIARI
Il progetto si rivolge a minori che hanno perso entrambi i genitori; che  vivono in condizioni di estrema povertà; che vivono in luoghi adiacenti a bordelli; figli di genitori inseriti all’interno del mercato della prostituzione o che ne facevano parte.

COME AIUTARCI
Bastano 82 centesimi al giorno per sostenere un bambino o una bambina.
Per attivare un Sostegno a Distanza compila il modulo. Puoi inviarlo via mail a segreteria@ecpat.it, via fax al numero (+39) 06.69380406 o per posta all'indirizzo ECPAT-Italia Onlus, Vicolo Scavolino 61, 00187 Roma (RM).

Allega al modulo compilato la ricevuta attestante il versamento del sostegno. In seguito all'attivazione riceverei la foto e la biografia del bambino o della bambina e la scheda del progetto, potrai scrivergli/le, oltre che andare a trovarlo/a, in collaborazione con ECPAT-Italia.

CAMBOGIA: LA SCUOLA CONTRO LA PROSTITUZIONE


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...