Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

mercoledì 25 giugno 2014

I MONDIALI DELLA PEDOFILIA

Qualcosa di orribile marcisce tra le fessure della Grande Coppa. Qualcosa rende dannata la Grande Festa dello Sport.
La campagna internazionale "Don't Look Away" sta provando a salvare migliaia di bambini dalle grinfie di un enorme, spietato, feroce business sessuale (pedofilo), una macchina criminale che si è messa in moto con formidabile efficienza per i Mondiali di calcio del Brasile, cominciando ad organizzarsi per tempo, almeno due anni fa.

Tra un incontro e l'altro vengono macinate carni di bimbe e bimbi dai cinque anni in su, dopo essere devastate con la droga - per stordirli e per farli resistere - e si mulinano dollari e dollari a milioni, pensando già alle prossime Olimpiadi, tra due anni, e poi a Expo Italia, nel 2015.
"Qualcosa di speciale" ha in media tra i 12 anni, ma anche molto meno. Nelle notti "magiche brasiliane", bimbi e bimbe predati e consumati come un prodotto tipico locale, per festeggiare, per consolarsi, per fare qualcosa di diverso, per gusto della violenza e della sopraffazione.
"Prodotti" in saldo: per comprarne uno/a bastano dai 2 ai 20 euro. Puoi farci anche i filmini e le fotografie
In Brasile, del resto, metà dei 60 milioni di bambini vivono in condizioni di miseria pura, in tanti si fanno di colla ciucciando le bottiglie per non avvertire la ferocia della fame. Stando alle stime si prostituiscono in 500.000 mila minorenni, ma vai a sapere, con tutti i piccoli randagi senza identità anagrafica che vagano per strada, Il Brasile, meta ambitissima dai turisti sessuali, italiani in cima alle classifiche, 80.000 all'anno, età media trent'anni, né poveri né ricchi, socialmente integrati, gente qualunque, che torna e fa il papà..
Il governo brasiliano ha dichiarato tolleranza zero. "Perché si sapeva che sarebbe finita così, e ci siamo preparati in tempo", spiega Jasmine Abo Loha, segretario generale di Ecpat Italia, associazione internazionale che lotta contro lo sfruttamento sessuale dei minori che ha organizzato la campagna.

Mondiali col pedofilo: bimbi da comprare in catalogo. E i criminali già si attrezzano per Expo Italia Marida Lombardo Pijola 24 / 06 / 2014


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...