Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

mercoledì 14 maggio 2014

Vittime di preti pedofili chiedono giustizia al Papa

Attraverso un video fatto di facce, nomi e cognomi, accompagnato da un comunicato molto duro, l'associazione Rete l'Abuso ha recapitato a Papa Francesco la richiesta di fare giustizia su numerosi casi di abusi sessuali perpetrati da preti pedofili italiani mai puniti dal Vaticano.

Le testimonianze più numerose arrivano dall'istituto per sordomuti Antonio Provolo di Verona, i cui ex ospiti già nel 2008, sulla scorta delle iniziative antipedofilia volute da Ratzinger negli Usa, denunciarono trent'anni di abusi subiti da ragazzine e ragazzini ospiti della struttura. Allora le denunce furono decine, oggi otto di quelle vittime ormai adulte, tornano a chiedere al Papa che sia fatta giustizia: per inazione della Chiesa e per prescrizione dei reati, infatti, nessuno dei sacerdoti coinvolti subì conseguenze.
Nel suo comunicato l'associazione pone poi l'accento sul "caso italiano": non esiste nel nostro Paese una documentazione ufficiale in cui la Chiesa prende atto dell'esistenza del problema pedofilia tra i suoi ministri del culto. Non è mai stato fatto insomma un censimento dei casi di abusi su minori tra i preti italiani, come invece è avvenuto negli Stati Uniti e in altri Paesi europei dal 2009 in poi.
Rete l'Abuso ha provato a ovviare a questa mancanza pubblicando l'elenco dei quasi 150 casi accertati dalla magistratura italiana nell'ultimo decennio. Sulle pagine del sito si può trovare anche la traduzione della ponderosa relazione redatta dal Comitato sui diritti del Fanciullo, istituita dall'ONU proprio per fare chiarezza sul fenomeno "preti pedofili" a livello mondiale.
Attorno a questo tema, che ciclicamente emerge nella cronaca italiana, ci viene da domandarci se il Vaticano abbia valutato bene i costi e i benefici di un'eventuale ammissione di colpa radicale anche nel nostro Paese: forse al polverone iniziale farebbe seguito un ritorno di immagine positivo, soprattutto in un periodo come questo dove le certezze sono poche e un racconto veritiero è merce assai rara.

Vittime di preti pedofili chiedono giustizia al Papa attraverso un video 10 maggio 2014


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...