Post in evidenza

"Broken and Betrayed" "Violated" The true story of the Rotherham Abuse Scandal

Broken and Betrayed is an account of the Rotherham abuse scandal by the key whistleblower, Jayne Senior  Sarah Wilson, who suf...

martedì 8 aprile 2014

Genova, scoperto il racket dei pedofili


Ancora una brutta storia di prostituzione minorile, questa volta da Genova. I racconti dell'orrore emergono dalle carte di un'inchiesta condotta dalla polizia postale genovese e coordinata dal sostituto procuratore Piercarlo Di Gennaro. Protagonisti, ma soprattutto vittime, cinque studenti minorenni, omosessuali e bisex di età compresa fra i 13 e i 17 anni, dediti alla prostituzione come le ragazzine del caso Parioli, a Roma. 

Coinvolti venti clienti già tutti identificati e denunciati, fra i 40 e i 60 anni: per cinque di loro è stata anche avanzata una richiesta di arresto. Le accuse sono di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile, ma ci sono elementi sufficienti a contestare per alcuni anche il reato di violenza sessuale aggravata. 

Gli incontri avvenivano in un anonimo appartamento del quartiereS an Martino, ribattezzato dagli stessi clienti, «lo scannatoio». Un bilocale intestato a un genovese che lasciava l'alloggio in uso ai suoi amici, altri omosessuali conosciuti sulle chat di Internet, vero e proprio mezzo di comunicazione grazie agli annunci pubblicati su siti e chat. I cinque studenti genovesi, fingendo d'essere maggiorenni, si "pubblicizzavano" su Badoo.it, un social network di chi cerca incontri, soprattutto a sfondo sessuale. 

"Carne fresca, voglio carne fresca. Devi trovameli giovani" si legge nelle intercettazioni della polizia postale. Nelle carte contenute nel fascicolo dell'inchiesta c'è un po' di tutto: telefonate, sms, messaggi scambiati via cellulare e su Internet. Sulle chat, i baby prostituti si presentavano come maggiorenni, ma solo per aggirare i limiti di iscrizione, quindi erano quantomai espliciti nell'offrirsi.

Genova, scoperto il racket dei pedofili Genova, scoperto il racket dei pedofili


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...