Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

sabato 15 marzo 2014

Incubo pedofilia a scuola: vietato dare la mano ai bambini

E' vietato qualsiasi contatto fisico tra personale scolastico e alunni". Così recita una disposizione della dirigenza scolastica dell'istituto comprensivo Lizzanello con Merine, di Lizzanello, nel Leccese, diramata a insegnanti e collaboratori della scuola. Sono previste "sanzioni disciplinari" in caso di inosservanza. Oggetto della comunicazione è "Comportamento verso gli alunni e le alunne".
Lecce, incubo pedofilia a scuola: vietato dare la mano ai bambini
La preside - Vietato il contatto fisico con gli alunni, di qualsiasi tipo. Vietato toccarli, abbracciarli e baciarli sulla guancia, questo al fine di tutelare la sicurezza di tutti. Qualunque docente si appresti a infrangere tali regole sarà ammonito con sanzioni disciplinari. Così ha disposto Bruna Morena, la preside dell'istituto. Il motivo del provvedimento è solo a titolo precauzionale, ha affermato la direttrice, nessun caso di pedofilia o cose simili. Secondo il dirigente, si tratta di un avviso per ribadire alcune regole date per scontate ma che evidentemente finora non era stato necessario mettere nero su bianco.
I maestri contro - E intanto i maestri danno contro alle parole della direttrice. L'iperprotezione non protegge, anzi danneggia. I bambini con meno esperienza sono i più vulnerabili. Le scuole stanno diventando luoghi asettici dove l'unico compito del bambino è stare seduto davanti alla lavagna. Il contatto fisico con gli alunni ci deve essere in certi casi, perchè non c'è niente di più vero che un sincero abbraccio tra maestro/a e bambino/a.

Lecce, incubo pedofilia a scuola: vietato dare la mano ai bambini 15 marzo 2014


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...