Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

giovedì 12 settembre 2013

La BBC e il nuovo scandalo pedofilia

Michael Souter è sotto processo, nega tutto, ma i giudici hanno sette persone che lo accusano e una serie di prove che non sembrano lasciare dubbi.

Souter, un sessantenne che dal 1980 agli anni ’90 ha condotto diversi show radiofonici per BBC Radio Norfolk, è accusato di aver sfruttato il proprio status e la propria notorietà per abusare di minori tra gli 11 e i 16 anni d’età. Il procuratore Andrew Shaw, del tribunale di Norwich, ha presentato 19 capi d’accusa per diversi abusi compiuti ai danni di sette ragazzi: «Il suo lavoro e il suo coinvolgimento con scout e servizi sociali lo hanno messo in contatto con ragazzi predabili, spesso facilmente predabili, essendo tra i più deboli e indifesi. Noi affermiamo che il signor Souter è un deviante, un abusatore di giovani ragazzi.»
IL MODUS OPERANDI - Secondo le testimonianze Souter portava i ragazzi al risotrante, nei parchi di divertimento o alle partite di calcio, sfruttando i suoi legami con il Norwich City Football Club, per poi “invitarli” nel suo camper o in qualche altro luogo appertato. La prima denuncia contro Souter risalirebbe al 1990, ma si risolse in un nulla di fatto, la polizia lasciò cadere il caso.
NEGA TUTTO - Souter per conto suo nega tutto, dice di non aver mai provato attrazione per i ragazzini e di essere vittima di un complotto, per il quale alle prime false denunce si sarebbero accodati altri per sfruttare l’occasione. I casi che gli sono stati imputati spaziano dal 1979 al 1999 e tra i commentatori britannici non pare che ci sia alcuno disposto a concedergli il beneficio del dubbio.
DOLORI PER BBC - Per LA BBC si tratta dell’ennesimo personaggio che ha fatto le fortune dell’azienda e che poi, ma solo molto dopo, si è scoperto utilizzare la fama e il prestigio conseguiti lavorando per la rete, al fine di predare giovinetti e giovinette ben al di sotto dell’etàdel consenso. Dallo scoppio dello scandalo che ha visto coninvolto post-mortem Jimmy Saville a oggi, sono quasi una decina gli ex dipendenti finiti alla sbarra con accuse di pedofilia.

La BBC e il nuovo scandalo pedofilia 10/09/2013 


Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...