Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

lunedì 13 maggio 2013

Violenza sessuale. Gli Usa mettono al bando il porno per i soldati


L’aumento di casi di violenza sessuale da parte dei soldati statunitensi aumenta sempre di più e preoccupa l’inquilino della Casa Bianca, Barack Obama, che ha dunque deciso di correre ai ripari.
Entro il prossimo luglio, infatti, negli uffici militari sarà vietato detenere materiale pornografico. Niente immagini, video o quant’altro che possa essere ritenuto offensivo e sconveniente, o che in qualche modo possa incitare i soldati Usa a compiere violenze sulle donne. Pur di evitare che qualche furbo cerchi di aggirare il divieto, saranno inoltre disposte ispezioni nei palazzi dell’esercito.
Non è certo un provvedimento accolto con favore, da parte dei militari, ma che si è rivelato necessario a seguito dell’incremento spaventoso di casi di abusi da parte dei soldati. Secondo gli studi condotti in merito dal Pentagono, nel 2012, le aggressioni sessuali nelle forze armate sarebbero state circa 26mila, di cui, però, solo 3.374 ufficializzate e denunciate.
Per rendere l’idea di quanto sia grave e diffuso il fenomeno basta pensare che lo stesso Jeff Krusinski, responsabile della prevenzione della violenza sessuale nell’aviazione degli States, è stato accusato di aver molestato una donna.
Proprio per porre fine a situazioni simili, Obama ha deciso di intervenire. Durante la conferenza stampa tenutasi in occasione della visita del presidente sud coreano a Washington, il presidente statunitense ha spiegato che “questi accadimenti offendono l’uniforme”. Inoltre, ha messo in guardia, “se scopriamo che qualche soldato è coinvolto in un incidente di questo tipo, questi sarà responsabile davanti ad un tribunale militare e rimosso dal suo incarico con tanto di disonore.”

Così, pur di difendere donne e uniforme, ha dato il via alla messa al bando della pornografia tra i soldati, senza però aver prima espresso le proprie impressioni al ministro della difesa Chuck Hagel invitandolo anche promuovere un cambiamento della concezione della femmina e del sesso nell’ambito militare al fine di creare una cultura di dignità e rispetto.

Violenze sessuali. Gli Usa mettono al bando il porno per i soldati  maggio 10, 2013




Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...