Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

domenica 3 febbraio 2013

Violenta e uccide la figlioletta di 5 anni: se la cava con una multa


Ha violentato e brutalizzato fino alla morte la sua bambina di cinque anni, ma è riuscito a cavarsela con una multa e pochi mesi di prigione. È la vicenda di Fayhan Ghamdi, un noto predicatore televisivo saudita, denunciata oggi in un comunicato di tre attivisti sauditi per i diritti umani. 

Il predicatore  è separato dalla moglie e si è dichiarato responsabile dell'omicidio. La piccola Lama era giunta in ospedale nel dicembre 2011, con il cranio fracassato, le costole rotte, bruciature in tutto il corpo. Dopo un'agonia durata mesi, è morta il 22 ottobre 2012. La madre, in quanto divorziata, non aveva potuta vedere la figlia, fin quando la piccola non è giunta in ospedale. 

L'uomo, che partecipa regolarmente a trasmissioni televisive sui precetti islamici, ha ricevuto una sentenza particolarmente clemente, persino per gli standard sauditi, secondo gli attivisti. Nel Regno, infatti, lo stupro e l'omicidio sono condannati anche con la pena di morte; tuttavia, se l'assassino e il violentatore è padre o marito, le pene calano sensibilmente e possono oscillare tra i cinque e i quindici anni. 

Per il predicatore è andata ancora meglio: nonostante le atrocità compiute, è di nuovo in libertà, dopo aver pagato un compenso in soldi alla ex moglie.

Violenta fino alla morte la figlioletta di 5 anni: se la cava con una multa 3 febbraio 2013



Ti piace?

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...