sabato 29 dicembre 2012

India: morta la ragazza stuprata sul bus


NEW DELHI - Non ce l'ha fatta la studentessa indiana che poco meno di due settimane fa ha subito uno stupro selvaggio su un autobus in un quartiere bene di New Delhi. La giovane, ricoverata «in fin di vita» al Mount Elizabeth Hospital di Singapore, dove era stata trasferita d'urgenza due giorni fa, non ha retto alle percosse subite e si è spenta nella serata di ieri.

«Traumi troppo seri». Al suo capezzale erano presenti i familiari, a quanto ha riferito il direttore operativo dell'ospedale, Kelvin Loh, che ha comunicato con «immenso dolore» la notizia della sua morte. «Al di là degli sforzi fatti da un team di otto specialisti per cercare di mantenerla stabile e in vita - ha continuano Loh - le sue condizioni sono continuate a peggiorare negli ultimi due giorni». Per il responsabile del nosocomio la giovane, della quale non è stato rivelato il nome per tutelare la sua privacy, è stata «coraggiosa» e «ha lottato per la sua vita», ma i «traumi subiti erano troppo seri». 

Sonia Gandhi. Nell'ultimo bollettino medico comunicato qualche ora prima della sua morte, si precisava che alle 21.00 locali le condizioni della paziente stavano «peggiorando decisamente» con i parametri vitali che si stavano «deteriorando», mostrando «segnali di gravi crisi dei suoi organi». La vicenda della studentessa di 23 anni - massacrata con sbarre di ferro e poi violentata da sei uomini per oltre un'ora a bordo di un bus prima di essere gettata dall'automezzo in movimento - ha scioccato l'India e ha spinto Sonia Gandhi, presidente del partito del Congresso, ad invocare «una rapida azione della giustizia». 

India sotto choc. Una vicenda che si è abbattuta come uno tsunami sulla società indiana, inorridita di fronte all'accaduto, ed ha costretto le autorità ad affrontarla di peso e a disporre misure di emergenza per placare almeno in parte l'ira della gente. Manifestazioni si sono ripetute nella capitale e in varie altre città indiane, con una mobilitazione generale della polizia che a più riprese ha fatto fatica a contenere l'impeto dei dimostranti, per lo più giovani, ma appartenenti anche ai più diversi settori sociali indiani. 

Manifestazione non violenta. Centinaia di persone, per lo più giovani, erano riuniti a fine mattinata nell'area del Jantar Mantar di New Delhi per una protesta silenziosa dopo la morte della ragazza stuprata. In un clima di dolore e forte tensione, la manifestazione si è svolta nella massima calma, mentre tutto il centro della città, in una vasta area attorno all'India Gate, è presidiato da un gran numero di agenti di polizia, fra cui 28 compagnie delle Forze paramilitari indiane in tenuta anti-sommossa. I dimostranti sono giunti a poco a poco nel corso della mattinata al Jantar Mantar, sfilando in fila per due e mostrando cartelli di protesta firmati da organizzazioni studentesche. Intanto le autorità indiane hanno confermato che la salma della ragazza arriverà a New Delhi in serata con un aereo speciale.

L'appello. In un breve discorso pronunciato dal suo studio privato, la Gandhi ha detto che «la morte di questa coraggiosa ragazza ci spinge a rinnovare il nostro sforzo per combattere le forze disgreganti che sono alla base dell'orrendo delitto». «Vi assicuro - ha concluso - che la vostra rabbia, la vostra voce, sono stati ascoltati e che tutto sarà messo in opera per punire i colpevoli e per impedire che simili episodi possano ripetersi». «Come donna e come madre mi unisco alla preoccupazione generale per la crescente violenza nei confronti delle donne», ha concluso, chiedendo alla gente di restare calma e di «aiutare la nostra determinazione collettiva» di voler mettere fine a simili crimini.

Il premier. Per mostrare l'esistenza di iniziative concrete e calmare gli animi, il premier indiano Manmohan Singh ha ordinato una inchiesta ufficiale sulla violenza di gruppo sulla giovane, ha promesso nuove leggi per proteggere le donne e anche di comminare pene più dure per i crimini a sfondo sessuale. Inoltre, il governo ha annunciato la costituzione di una banca dati contenente nomi, foto ed indirizzi delle persone condannate per reati sessuali. La banca dati sarà accessibile al pubblico attraverso un semplice collegamento internet. Al riguardo il sottosegretario agli Interni, R.P.N. Singh, ha detto che «la creazione della banca dati è stato uno dei suggerimenti emersi durante le discussioni con i manifestanti». Da parte sua Gandhi, che ha seguito fin dal primo momento personalmente il caso, avvicinandosi alla famiglia, confrontandosi con i manifestanti e criticando anche apertamente l'operato della polizia che ha represso una dimostrazione di protesta a New Delhi, ha ripetuto di essere favorevole a che la giustizia agisca in tempi rapidi nei confronti dei colpevoli.

India sotto choc, la ragazza stuprata sul bus è morta 29 Dicembre 2012


giovedì 20 dicembre 2012

Porno Online: video per 1,2 milioni di anni


Il motore di ricerca di video per adulti Pornwatchers.com ha pubblicato i dati relativi a due siti di streaming, Youporn xHamster, gli equivalenti di YouTube per il porno. Che l' industria a luci rosse la facesse da padrone sul Web era cosa risaputa: ecco i numeri che danno realmente l'idea del giro di affari del porno sulla Rete. 

I video presenti sui due siti sono 753mila e hanno una lunghezza media di 11 minuti. Calcoli alla mano, vuol dire che gli utenti potrebbero guardare porno ininterrottamente per 16 anni senza mai vedere per due volte lo stesso filmato. Le visualizzazioni totali, dal 2006 a oggi, sono state ben 93 miliardi, con una media di 127.720 per video. E ancora più incredibile: sommando le lunghezze di tutti i video porno guardati da sette anni a questa parte, si arriva alla cifra di 1,2 milioni di anni (tanto per fare un paragone, basti pensare che l' Homo Sapiens ha mosso i primi passi sulla Terra circa 195mila anni fa). Scorrendo ancora tra i dati, si scopre che la community del porno online è anche particolarmente attiva: finora sono stati rilasciati 166 milioni di voti e commenti ai filmati pubblicati. 

In verità, sostiene  Dan Rowinski, blogger di Read Write, i dati non dovrebbero meravigliare troppo: L'ascesa del porno nella cultura mainstream coincide con lo sviluppo della Rete. È successo lo stesso per ogni mezzo di comunicazione, a partire già dai graffiti dell'Età della Pietra: il porno è sempre stato ai primi posti”

Tra l'altro, non bisogna dimenticare che i numeri sono relativi a due soli siti. SecondoPornwatchers.com, è molto probabile che ce ne siano altri egualmente visitati, se non ancora di più.

I numeri del porno online 20 dicembre 2012


Cina, segretario del partito beccato in un video hard

Sesso, potere e corruzione. Gli scandali a luci rosse nel mondo della politica non sono certo una novità in occidente. Diverso discorso se ci spostiamo in Cina, dove notizie del genere non passano la censura. Ora però i quadri del partito comunista cinese tremano dopo la diffusione in rete del video hard che ritrae un importante politico a letto con prostituta di diciotto anni

Il segretario del Partito del distretto di Chongqing, Lei Zhengfu, è stato rimosso dalla sua carica dopo che il video è diventato virale sul web. Il filmato è stato caricato dal giornalista Zhu Ruifeng che sostiene di avere altri video hard che coinvolgono dei dirigenti politici. "Come giornalista voglio far emergere la verità - spiega Zhu -I media in Cina sono portavoce del partito. Io sono fedele alla verità e non al partito". 

Il giornalista riceve centinaia di segnalazioni di corruzione via email, e sono quasi altrettante le minacce di morte. Ma oggi Zhu ha un nuovo alleato: la politica contro la corruzione nel partito lanciata dal nuovo leader cinese Xi Jinping al 18esimo congresso del partito. Il lavoro di Zhu può contare ora sulla protezione dall'alto. "Ma per un serio giro di vite sulla corruzione - spiega questo procuratore - bisogna riformare l'intero sistema politico".



Il video hard con la prostituta che fa tremare il partito comunista cinese 


FTC, uno scudo per i minori in Rete


Nuove regole per tutelare la privacy dei minori nel vasto ecosistema digitale, pubblicate dai vertici della statunitense Federal Trade Commission (FTC) per aggiornare il testo di una legge risalente al lontano 1998. Rivedendo i punti salienti del Children's Online Privacy Protection Act (COPPA), la commissione a stelle e strisce ha di fatto delimitato il raggio d'azione delle varie web company nelle attività di raccolta e sfruttamento dei dati personali.

"Alcune aziende, specialmente i network pubblicitari, dimostrano un appetito insaziabile per le informazioni personali - ha spiegato il chairman di FTC Jon Leibowitz - anche quelle appartenenti ai minori di 13 anni". Negli aggiornamenti al testo di COPPA, la Commission ha coinvolto quelle specifiche attività di sfruttamento commerciale delle informazioni raccolte attraverso le applicazioni mobile e i social network.

Lo stesso Leibowitz aveva bacchettato sviluppatori e distributori digitali per la proliferazione incontrollata di app destinate ai giovanissimi. A partire da un campione analizzato di 400 tra le più popolari applicazioni su iOS e Android, nel 20 per cento dei casi le informazioni relative alla gestione dei meccanismi di parental control vengono rilasciate solo dopo lo scaricamento dell'applicazione stessa.


ra le nuove regole introdotte da FTC, nella categoria delle informazioni personali che non potranno essere raccolte senza il consenso di un genitore rientrano fotografie, video e dati legati alla geolocalizzazione. Tutti quei soggetti terzi (soprattutto i network pubblicitari) che ricevono le informazioni dovranno sottostare alla legge, così come developere gestori di siti web.

L'ultima versione di COPPA ha dunque chiuso una falla che permetteva il rastrellamento dei dati attraverso i plug-in, vietando lo sfruttamento incontrollato di indirizzi IP e numeri identificativi unici dei vari dispositivi mobile. Soddisfatti gli attivisti diElectronic Privacy Information Center (EPIC), che hanno applaudito l'aggiornamento di legge per far fronte alle nuove pratiche di raccolta messe in atto dai social network e dalle applicazioni in mobilità.

FTC, uno scudo per i minori in Rete 20 dicembre 2012


martedì 18 dicembre 2012

India, stupro di gruppo sul bus


Una 23enne indiana di New Delhi, la capitale del paese, è stata stuprata nella serata del 16 dicembre scorso, mentre viaggiava con un amico su un autobus. Un caso che ha alimentato nuove polemiche, nella città che ha il triste primato di “capitale dello stupro”: ben 582 abusi soltanto nell’ultimo anno, come spiega la BBC.


La ragazza, studentessa di fisioterapia, stava viaggiando insieme ad un amico (del quale la polizia non ha rivelato l’identità), quando è stata attaccata da un gruppo di persone: i due sono stati picchiati e spogliati. E la ragazza è stata violentata. La coppia è stata subito dopo ricoverata al Safdarjung Hospital: la giovane è in condizioni critiche. Ha riportato diverse ferite al volto e gravi lesioni all’intestino: adesso resta attaccata a un respiratore. L’amico, aggredito mentre cercava di difenderla, è invece stato dimesso. BBC spiega come la polizia avrebbe già arrestato sei persone, sospettate di essere coinvolte nello stupro di gruppo. Insieme a loro fermato anche l’autista del mezzo di trasporto.
LE REAZIONI- La stampa locale ha denunciato il caso con grande risalto: The Times of India ha parlato di “città vergogna”, spiegando come la violenza di domenica sia “il nuovo segnale di preoccupazione per la sicurezza delle donne indiane, in un una città già nota come capitale stupro”. Secondo il vice commissario di polizia Chhaya Sharma tutto sarebbe partito quando quattro uomini avrebbero fatto commenti volgari sulla giovane. Da lì sarebbe nata una discussione con l’amico, che aveva tentato di difendere la studentessa. Gli uomini avrebbero quindi picchiato il ragazzo con spranghe di ferro e subito dopo avrebbero violentato la ragazza, nella cabina del conducente. Un’ora dopo, gli aggressori hanno spinto fuori dal mezzo i due giovani, ritrovati da alcune guardie sanguinanti e privi di conoscenza.
MISURE – Sheila Dikshit, primo ministro indiano, ha definito le violenze come un “caso scandaloso e fuori dalla norma”. “I colpevoli non potranno godere di cauzione in nessuna circostanza”, ha spiegato Dikshit, perché “c’è bisogno di una pena esemplare”. Risalta inoltre la vergogna della complicità del conducente: in base alle prime ricostruzioni della polizia, sia l’uomo che guidava il bus che l’addetto alle pulizie erano d’accordo con i quattro uomini che hanno picchiato i due giovani e abusato della ragazza.
(Photocredit: BBC, Nanopress.it)

Lo stupro di gruppo sul bus 18/12/2012


lunedì 17 dicembre 2012

U.K. Government Rejects Automatic Porn Blocking


Pornography will not be blocked automatically from British internet subscribers, the U.K.  government has decided. There had been calls for a system whereby Internet service providers would have had to put filters on all connections unless subscribers contacted them and asked for them to be switched off.
The Home Office and the Department of Education in a joint report, however, said that a public consultation had revealed little enthusiasm among parents for the idea of automatic filtering by Internet service providers (ISPs), according to The Independent.
“There was no great appetite among parents for the introduction of default filtering of the internet by their ISP: only 35% of the parents who responded favoured that approach,” it said.
The report said ministers had been guided by expert advice that default filtering could create a false sense of security as not all harmful content is blocked, and it does not encourage parents to learn about keeping their children safe online.
“Warning signs, water wings and lifeguards are all useful aids to safety in swimming pools, but they don’t prevent all accidents by themselves, and children still need to have swimming lessons and be alert to possible dangers,” it said.
The report suggests that filters can help to block some harmful content, but they do not prevent cyber-bullying, “sexting” or online grooming. U.K. government ministers are now asking ISPs to “actively encourage” the use of parental controls in households where there are children.

U.K. Government Rejects Automatic Porn Blocking December 17, 2012


mercoledì 12 dicembre 2012

Vestiti succinti per strada? Reato per la Cassazione


C'è un limite oltre il quale è bene non andare quando si decide che cosa indossare per uscire per strada: l'ha stabilito la Corte di Cassazione (terza sezione penale).

La sentenza riguarda la vicenda di una donna straniera che, in una via cittadina, era «abbigliata in modo da fare vedere le parti intime del corpo, in particolare il seno e il fondo schiena, ed era in mutande, che lasciavano scoperti i glutei»: fermata da un poliziotto, è stata accusata di «atti contrari alla pubblica decenza».

Il terzo grado di giudizio ha confermato la sussistenza del reato, indipendentemente dal fatto che qualcuno se ne sia accorto: «non rileva» - scrivono i giudici - «che detti atti siano percepiti da terzi, essendo sufficiente la mera possibilità della percezione di essi, in quanto l'articolo 726 cp tutela i criteri di convivenza e decoro che, se non osservati e rispettati, provocano disgusto e disapprovazione».

«Vista la gravità della condotta, l'insensibilità della prevenuta all'offesa recata alla collettività, comprovante il completo disinteresse alle interferenze negative che il suo comportamento avrebbe potuto determinare al comune vivere civile» e tenuto conto dei precedenti penali, l'imputata è stata condannata a pagare l'ammenda di 600 euro decisa dal giudice di pace di Bologna.


Pedofilia Ecclesiastica 2012


Alla redazione delle Ultimissime UAAR arrivano costantemente segnalazioni di casi di pedofilia religiosa, riportati dalle cronache di tutto il mondo. L'Uaar non è nata per combattere la pedofilia ecclesiastica, e non intende trasformare i suoi spazi informativi in bollettini che documentano il fenomeno. Però, poiché la Chiesa cattolica porta avanti pressoché quotidianamente una campagna di denigrazione degli atei, additandoli come persone prive di moralità, ci sembra giusto darne menzione quantomeno in questa pagina, segnalando le notizie che riguardano gli abusi sessuali su minori commessi da religiosi. Al lettore giudicare il pulpito da cui giunge la predica, e se il numero di casi può giustificare l'affermazione che si tratta di "mosche bianche".
8/12/2012: Catholic priest Father Tim Hopkins quizzed over eleven-year-old girl sex abuse allegations (Manchester Evening Standard)
3/12/2012: Appello al Papa dalle vittime di don Conti: “Santità, ci aiuti”(Vatican Insider)
3/12/2012: Pedofilia, denunciato insegnante dell'Opus Dei (Globalist)
1/12/2012: Missouri Bishop’s Conviction Leaves Clergy Divided (New York Times)
30/11/2012: Ex parroco condannato per abusi su bimba (Ansa)
28/11/2012: Pantelleria. Frate arrestato, accusa di pedofilia: “Abusi su ragazzo di 12 anni” (Blitz Quotidiano)
28/11/2012: Il parroco antimafia che era un pedofilo (Giornalettismo)
26/11/2012: Accused Aussie paedo priest flees to Sri Lanka (Times)
24/11/2012: Au Canada, un scandale de pédophilie rattrape une communauté catholique (Le Monde)
23/11/2012: Abusos en el seminario: siguen las periciales a las víctimas y buscan indicios en Tucumán (La Noticia Digital)
20/11/2012: Il pedofilo scarcerato che vuole tornare a fare il prete (Giornalettismo)
15/11/2012: Molestie sessuali su cinque ragazzine tre anni e mezzo a sacerdote di Como (Repubblica)
13/11/2012: Varese, suora agli arresti per abusi sessuali e violenze su ragazzina (Corriere della Sera)
10/11/2012: Police inquiry 'a decoy' in Church abuse investigation (Abc News)
10/11/2012: Jorge Edwards revela que un sacerdote abusó sexualmente de él cuando era niño (Periodista Digital)
09/11/2012: Cardinal admits priests abused children (Upi)
08/11/2012: Il prete indagato per violenza sessuale (Giornalettismo)
01/11/2012: Preti pedofili, vedova fa causa alla Chiesa per il suicidio del marito nel 1992 (Blitz Quotidiano)
01/11/2012: GB Diocese ordered pay $500,000 after being found guilty in a civil lawsuit (Post Crescent)
27/10/2012: GB:Primate cattolico a Vaticano, tolga onorificenza a Savile (Repubblica)
26/10/2012: Hope for victims in church abuse inquiry (The Australian)
22/10/2012: Seregno, tre ragazzini violentati per anni lo stupratore smascherato in parrocchia (Repubblica)
19/10/2012: Catholic clergy the worst abusers, inquiry told (The Age)
18/10/2012: Prete pedofilo condannato a sei anni di reclusione (Affari Italiani)
12/10/2012: Australian government report cites DMN findings on Catholic Church moving pedophile priests (Dallas News)
11/10/2012: Catholic Church delayed reporting child sex abuse allegations to authorities – HSE (Independent)
11/10/2012: Violenza sessuale su minori. Rinviato a giudizio don Luigi Corriere della Sera)
11/10/2012: Files of L.A. priests accused of sexual abuse to be released (Los Angeles Times)
10/10/2012: Mondovì: chiesti 6 anni e 30mila euro di multa per il prete pedofilo (ZipNews)
7/10/2012: Perché il Papa ha rimosso il vescovo anti preti pedofili? (Linkiesta)
5/10/2012: Un bacio a una bambina: chiesti 2 anni per un prete (L'Unione Sarda)
4/10/2012: Cile, un vescovo sotto inchiesta per abusi di minori (Vatican Insider)
3/10/2012: Man sues church, alleging abuse by priest in 1970s (SFGate)
3/10/2012: Former Saskatoon priest to be released from prison (LeaderPost)
28/9/2012: Don Mario Francioni condannato ad un anno di reclusione. Pena sospesa (RadioErre)
27/9/2012: Philippine priest probed over 'child abuse' (The Malay Mail)
27/9/2012: Molestò bimba di 7 anni - Prete di Arese condannato (Il Giorno)
21/9/2012: La Chiesa australiana sotto accusa: 620 casi di pedofilia. "40 si sono uccisi" (Leggo)
18/9/2012: Nine people accuse Philadelphia church of sexual abuse (Reuters)
18/9/2012: Il bambino stuprato che è diventato un prete pedofilo (Giornalettismo)
18/9/2012: Arriva il film sulla (doppia) vita di padre Maciel (Vatican Insider)
16/9/2012: Giustizia lumaca, pedofilo libero (La Prealpina)
14/9/2012: Conmoción en Monteros por el caso de un sacerdote acusado de pedofilia (El Siglo)
10/9/2012: Un prete pedofilo si costituisce (Corriere del Ticino)
12/9/2012: Coprì un prete pedofilo, vescovo resta al suo posto (Quotidiano Nazionale)
10/9/2012: Le vittime del silenzio: quei bambini dimenticati dalla Chiesa (Repubblica)
8/9/2012: Church's suicide victims (The Age)
7/9/2012: Gironde : Un prêtre mis en examen pour viol sur mineure (Elle)
7/9/2012: 3 Priests Accused of Sexually Abusing Same Boy (Nbc)
6/9/2012: New Garda inquiry sought into church practices on child safety (Irish Times)
6/9/2012: Aging priest sentenced to house arrest for sex assault on student (Ottawa Citizen)
6/9/2012: Kansas City Bishop Convicted of Shielding Pedophile Priest (New York Times)
5/9/2012: Bishop of Clonfert sorry for moving two abusive priests (Irish Times)
31/8/2012: Pedofilia,arrestato insegnante religione (Ansa)
31/8/2012: Secondo padre Benedict sono i bambini a sedurre i preti (Cado in piedi)
27/8/2012: “Coprì i pedofili”: Israele contro il nunzio apostolico (Vatican Insider)
21/8/2012: Pedofilia, l'Oregon archivia accuse al Vaticano. La sentenza nel processo contro il reverendo Ronan: «I preti non sono impiegati della Santa Sede» (Corriere della Sera)
15/8/2012: Father Angel Armando Perez, Catholic Priest, Allegedly Caught In Underwear Chasing Boy (Huffington Post)
14/8/2012: Affaire Vangheluwe: "Le Pape doit prendre une initiative" (La Libre)
10/8/2012: Pedofilia: Polonia, ritrovato carbonizzato sacerdote accusato di abusi (Asca)
7/8/2012: Sex abuse complainants increase (Stuff)
6/8/2012: Pedofilia, scoppia il caso-Cile (Vatican Insider)
5/8/2012: Boy Scout files reveal repeat child abuse (Yahoo News)
4/8/2012: Vatican's Decision Not To Remove Connecticut Priest May Play Role In Abuse Trial (Hartford Courant)
1/8/2012: Priest at Boston church arraigned on child porn charges (WCVB)
27/7/2012: Pedophile priest victim found dead in car (9 News)
26/7/2012: Irish priest probed in Chile over child sex abuse (The Star)
24/7/2012: Usa, coprì casi pedofilia: monsignore Filadelfia condannato a 3-6 anni (Yahoo)
23/7/2012: Palermo, adescava minori: in manette sacerdote (Wall Street Italia)
21/7/2012: Pedofilo nel campo degli sfollati. Arrestato l'aiutante del prete morto nel crollo della chiesa (Libero)
19/7/2012: Un prêtre pédophile belge suscite la colère au Nicaragua (7Sur7)
18/7/2012: Pedofilia: Francia, sacerdote 68enne ammette abusi contro bambini (Asca)
18/7/2012: "Abusava dei bambini" - In manette il catechista (La Stampa)
13/7/2012: Pedofilia, arrestato prete a Fano è il portavoce del vescovo locale (Repubblica)
9/7/2012: Priest Accused of Child Molestation Calls it His 9/11 Moment (AlisoViejo Patch)
6/7/2012: Condannato l’amico seminarista di don Seppia (Il Giornale)
5/7/2012: $6.4 million going to Seattle Catholic-school sex-abuse victim (Il Giornale)
5/7/2012: Man who attacked priest in revenge is not guilty of felonies (Los Angeles Times)
4/7/2012: Nuevos casos de pedofilia (El Mostrador)
3/7/2012: Priests failed to pass on sexual assault admission to police (ABC News)
2/7/2012: Vaticano, le vittime della pedofilia contro la nomina di mons. Muller (Il Gazzettino)
1/7/2012: Verona, marcia per non dimenticare gli abusi dei preti pedofili. “Vescovo si dimetta” (Il Fatto Quotidiano)
27/6/2012: Condanna per prete pedofilo (RSI)
26/6/2012: I sordi del «Provolo» tornano a marciare contro la pedofilia in ambiente ecclesiastico (l'Arena)
23/6/2012: Cardinal’s Aide Is Found Guilty in Abuse Case (New York Times)
20/6/2012: Le curé stockait 200 photos pédophiles (L'Union)
15/6/2012: Church assisting paedophile priests (The Age)
13/6/2012: Pedophile Priest Denied Permanent Residency (Nbc26)
8/6/2012: Abuse victim believes Irish pedophile priest Fr Brendan Smyth murdered an American child (Irish Central)
7/6/2012: Minacce a 14enne: «Mostrati nuda in webcam». Arrestato un 22enne (Corriere della Sera)
4/6/2012: Abusó cura pederasta de al menos 45 niños indígenas de Oaxaca (Vanguardia)
4/6/2012: Emanuela Orlandi, Mirella Gregori e la pista dei preti pedofili a Boston (Corriere della Sera)
1/6/2012: Prete pedofilo violenta 17 bambini: "Anche io vittima" (Net1 News)
31/5/2012: Volontario Caritas in cella per pedofilia (Il Tempo)
31/5/2012: La buonuscita ai preti accusati di pedofilia. Con la firma del cardinale (Blitz Quotidiano)
27/5/2012: Prete lodigiano abusò di 14enne. Confermati 10 anni di reclusione (Il Giorno)
25/5/2012: Wirral priest Peter Hooper admits 10 child sex offences (BBC News)
24/5/2012: Il prete che finisce in carcere per violenza sessuale (Giornalettismo)
22/5/2012: Linee guida della Cei sulla pedofilia: cooperare, ma no obbligo di denuncia (UPI)
17/5/2012: Priest accused of enabling pedophiles (UPI)
17/5/2012: Church appeals decision in Waterlooville woman’s case (The News)
17/5/2012: Prete accusato di molestie sessuali (Giornale di Vicenza)
11/5/2012: Legionari di Cristo nella bufera altri 7 preti accusati di abusi sessuali (Messaggero)
11/5/2012: La Asl paga il prete ex pedofilo (Senza Colonne)
10/5/2012: Bernard Law Hid Pedophiles, Behind Push To Punish Nuns (The Sun)
8/5/2012: Pedophile priest violates probation, returns to jail (The Sun)
8/5/2012: Pedofilia, archiviato il caso Lafranconi: ma l’ex vescovo non avrebbe impedito gli abusi (Il vostro giornale)
8/5/2012: Un prêtre pédophile fera face à de nouvelles accusations (98,5 fm)
7/5/2012: Sacerdote habría violado a más escolares del colegio en Santa Clara (Perù 21)
6/5/2012: Catholic church knew pervert priest had "unwholesome relationship" 25 years before he was jailed for sexually abusing boys (Sunday Mercury)
5/5/2012: Philadelphia archbishop removes priests in scandal (SF Gate)
4/5/2012: Lo arrestan por pedofilia (El Diario de El Paso)
4/5/2012: 'It's been 33 years in the making': ex-priest charged over sexual abuse (Smh)
3/5/2012: Pedofilia, nove anni a don Seppia (Repubblica)
2/5/2012: “Quel prete era un predatore di bambini” (Giornalettismo)
2/5/2012: Sean Brady, Top Irish Catholic, Faces New Abuse Cover-Up Claims (Huffington Post)
30/4/2012: Olanda, negli anni '50 "un vescovo ordinò: castrate quei ragazzi abusati" (Adista)
28/4/2012: Abusa di una bimba dopo la funzione religiosa, arrestato (Il Corriere Adriatico)
27/4/2012: Île de la Réunion : Le prêtre pédophile est séropositif (France Soir)
26/4/2012: Selargius: pedofilia in oratorio, arrestato catechista (Notizie.it)
25/4/2012: 'Sick' pedophile priest allowed to stay on job (Philly.com)
23/4/2012: Il prete pedofilo da quattro milioni di dollari (Giornalettismo)
21/4/2012: Presunti Abusi, indagato sacerdote (Perugia Today)
21/4/2012: Chiesa e pedofilia: nuove accuse per don Martin (Genova Oggi Notizie)
19/4/2012: BC Board Member Resigns Amid Allegations Of Failed Priest Abuse Oversight (90.9wbur)
18/4/2012: Witness: Priest said W.Va. bishop once abused teen (Associated Press)
16/4/2012: Australia, suicidi dopo abusi da preti (Corriere della Sera)
14/4/2012: Archbishop Shredded List Reporting 35 Active Pedophile Priests (JD JOurnal)
14/4/2012: Former Hamilton priest facing jail sentence on sex crimes (TheSpec)
11/4/2012: Croazia, arrestato per pedofilia un prete cattolico a Zagabria (Blitz Quotidiano)
11/4/2012: Le cardinal Danneels était au courant de cas d'abus sexuels (RTL Info)
10/4/2012: John Manly Defeats Another Pedophile Priest in a California Courtroom (OC Weekly)
7/4/2012: El obispo de Alcalá financia la vivienda de un cura pederasta (Publico)
6/4/2012: Pedophile priest dies in prison (AZ Central)
5/4/2012: Jackson County trial against bishop, Catholic diocese to proceed (Kansas City Star)
4/4/2012: Caso di pedofilia nella chiesa fiorentina (Repubblica)
31/3/2012: Marano, si dimette prete pedofilo - lettera di Sepe ai sacerdoti (Repubblica)
31/3/2012: Bologna, processo a don Marco Dessì Condanna per gli abusi si riduce a 6 anni (Unione sarda)
30/3/2012: “Allunga le mani”, sacerdote denunciato da due adolescenti (Corriere del Giorno)
30/3/2012: Le Iene Show: servizio shock sul prete che molesta i fedeli (Gossip e tv)
29/3/2012: Molestato dal prete? Citata in giudizio la Chiesa (Il Paese Nuovo)
29/3/2012: La Iglesia expulsará al sacerdote de Vilafamés en cuanto haya sentencia (El Periodico Mediterraneo)
28/3/2012: Bistum bekommt Problem mit pädophilen Priestern nicht in den Griff (Volksfreund)
25/3/2012: New book accuses Vatican of hiding cases of sexual abuse of minors (CNN Belief)
23/3/2012: Retired priest pleads guilty to molesting boy at Costa Mesa church (L.A. Now)
23/3/2012: Los abusos sexuales cometidos por sacerdotes mexicanos (Animal Politico)
22/3/2012: Ex prete condannato per violenza sessuale (Il Tirreno)
22/3/2012: Catholic Priest Busted for Child Pornography Found on His Nintendo DS (Game Politics)
21/3/2012: Il Monsignore e il ragazzino (Il Corriere della Sera)
21/3/2012: Vatileaks, il caso Maciel e le imbarazzanti carte "messicane" (Il Messaggero)
21/3/2012: Don Marco, la posizione si aggrava. Filmati hard sul cellulare (Il Giorno)
21/3/2012: Vatican accused over failure to explain its role in cover-up (Irish Indipendent)
20/3/2012: Pedofilia, la relazione sull'Irlanda: "Vescovi inadeguati, omessi controlli" (Repubblica)
19/3/2012: Il vecchio parroco accusato di pedofilia (Il Piccolo)
19/3/2012: Nouveau scandale de prêtres pédophiles en Allemagne (Le Figaro)
17/3/2012: Olanda, nuovo scandalo pedofili nella Chiesa. “Le vittime dei religiosi venivano castrate” (Il Fatto Quotidiano)
16/3/2012: Violenza sessuale: atti con minorenne, fermato sacerdote (ANSA)
15/3/2012: Victims object to pedophile priest's burial in full vestments (JSOnline)
13/3/2012: Pedophile priests victims group says Catholic church targeting it (The Sacramento Bee)
10/3/2012: Ex-priest on the run (Chicago Tribune)
10/3/2012: Pedophile Priest Gets 22 Years (International Business Times)
8/3/2012: Frate accusato di abusi su minori: nuovo caso don Seppia? (Genova Oggi Notizie)
8/3/2012: Arrestato prete a Como, avrebbe abusato di una minorenne (Affari Italiani)
7/3/2012: Seattle Archdiocese wants case alleging sex abuse moved to N.Y. (The Seattle News)
7/3/2012: Bologna, condannato in appello a 4 anni il prete pedofilo (Il Fatto Quotidiano)
6/3/2012: Golgota, gli abusi che infangano la chiesa (La Stampa)
5/3/2012: La Mesa’s Pedophile Priest: How John Keith Went to Grave Denying Abuse (Mount Helix Patch)
3/3/2012: Colombia, Prete pedofilo condannato a 33 anni di carcere per violenza sessuale (Blitz Quotidiano)
1/3/2012: Pedofilia nella chiesa. Aggrediti due giornalisti (Live Sicilia)
1/3/2012: La suora che stuprava i bambini (Giornalettismo)
29/2/2012: Child welfare report calls for church abuse inquiry(Thw World Today)
29/2/2012: Rimini: Prete sudamericano in carcere per pedofilia (Libertas)
28/2/2012: «Don Abbiati resti in cella è socialmente pericoloso» (La Provincia Pavese)
24/2/2012: Pedofilia: molestie a ragazzina, arrestato vice parroco di Imperia (Agi)
23/2/2012: "Scandalo pedofilia" nella Chiesa catanese (Catania Oggi)
22/2/2012: Ex prete molestatore, parla il successore: "Ho subìto minacce" (Il Resto del Carlino)
21/2/2012: Jury selection begins in church sex abuse trial (Philly.com)
20/2/2012: Sacerdote agli arresti domiciliari in monastero? Sì a mail e lettere (La Stampa)
17/2/2012: Fugitive priest faces sanctions (The Herald)
16/2/2012: Pa. Priest Faces Trial On Child Abuse Cover-Up Charges (Kera News)
16/2/2012: Del. priest abuse victims release church documents (Hometown Annapolis)
16/2/2012: Firenze, morto ex prete pedofilo Don Cantini (Adnkronos)
15/2/2012: Don Italo Casiraghi condannato per pedofilia fa ancora il prete e vive a Pietra Ligure (SV) (YouTube)
15/2/2012: Hundreds of suspected pedophile priests plague California (RT)
14/2/2012: Pédophilie: le père de la victime dénonce les "brebis galeuses" de la communauté cognaçaise (Charente Libre)
14/2/2012: Pedofilia: pm chiede per don Seppia, 11 anni e 8 mesi (AGI)
13/2/2012: Diocese Fights Suit Over Alleged 1950s Sex Abuse (Courthouse News Service)
13/2/2012: Fernando Lugo. El cura con licencia para violar (Diario Siglo XXI)
11/2/2012: Priests Accused of Molesting Children Hiding in Plain Sight (NBC South California)
10/2/2012: Jury finds Hartford Archdiocese negligent in pedophile priest case, victim awarded $1 million (The Republic)
10/2/2012: Québec: prison pour un prêtre pédophile (Le Figaro)
10/2/2012: Il vescovo Lafranconi indagato dalla Procura (Il Secolo XIX)
9/2/2012: Pedofilia / Costa a Chiesa 2,2 mld dollari,100mila vittime solo Usa (TM News)
7/2/2012: Al convegno sulla pedofilia il cardinale non risponde (Il Fatto Quotidiano)
7/2/2012: “Io, violentata da un prete in ospedale” (Giornalettismo)
6/2/2012: Pedofilia: Caramella Buona esclusa da simposio a Università Gregoriana (Asca)
6/2/2012: Dopo il patteggiamento di don Nello Giraudo, la rete L'abuso chiede il processo canonico per quattro vescovi savonesi (Liguria Notizie)
5/2/2012: Priest abuse lawsuit erodes religious freedom, Vermont diocese claims (Burlington Free Press)
4/2/2012: Perugia, il vescovo Bassetti: «Presto mi pronuncerò sul sacerdote accusato di abusi sessuali» (Umbria24)
4/2/2012: Former Priest Wants to be Sent to Specialized Treatment Facility (Wbay)
3/2/2012: Prete aggredì un ragazzo, ora ritornerà in chiesa (Corriere canadese)
2/2/2012: Top priest banished for child sex abuse (UPI)
2/2/2012: “Don Lu”, nuova lettera ai parrocchiani: “Contro di me pregiudizi legati al mio essere sacerdote” (Il vostro giornale)
31/1/2012: Notorious pedophile priest jailed for three years for child pornography (Irish Central)
23/1/2012: Pedofilia: offrì soldi a minori per sesso, ex parroco condannato (Agi)
22/1/2012: Prete pedofilo in Appello. Iniziato il secondo grado per il sacerdote condannato a Ferrara a 6 anni (Estense)
20/1/2012: Dix-huit mois de prison avec sursis pour un curé pédophile de Flawinne (Namur) (La dernière heure)
20/1/2012: Nuove testimonianze sul prete di S.Croce. Un minore contro il don: «Mi ha massaggiato» (Il Giornale di Vicenza)
18/1/2012: Paedophile Priest Ordered to Pay Compensation (STA)
17/1/2012: Insegnante di religione arrestato per pedofilia (Notizie fresche)
16/1/2012: Belgio: preti pedofili, nuove perquisizioni della polizia (Adnkronos)
13/1/2012: Abusi su una bambina: sotto processo in tribunale l'ex parroco di Segariu (La Nuova Sardegna)
13/1/2012: Vallo della Lucania. Processo Suor Soledad: condannata la suora ad 8 anni di reclusione (Giornale del Cilento)
13/1/2012: Germania: Prete pedofilo a sbarra: Bimbi mi sembravano d'accordo (TM News)
13/1/2012: Abusi su 16enne, indagato parroco (Il Quotidiano italiano)
12/1/2002: Prete pedofilo? La bimba conferma le accuse (TR News)
11/1/2012: Did Mother Teresa Protect a Pedophile Priest? (SF Weekly)
11/1/2012: Pedofilia: prima udienza per l’ex seminarista Alfano, Don Seppia a febbraio (Genova24)
10/1/2012: Sarà ascoltata in un luogo protetto la bimba di 5 anni molestata da prete (Repubblica)
8/1/2012: Clergy abuse lawsuit takes a chilling turn (The Kansas City Star)
4/1/2012: Condamné à 15 mois de prison, l'ex-évêque Lahey est aussitôt libéré (Cyberpresse)
3/1/2012: Monk jailed for abusing two boys at Somerset school (BBC News)

Pedofilia ecclesiastica


ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...