Post in evidenza

BABYLON SYSTEM

Pattaya has a reported 27,000 prostitutes, roughly one for every five people living permanently in the east-coast city that has been lik...

venerdì 19 ottobre 2012

Perversion Files


L’associazione dei Boy Scout statunitensi ha coperto 20 anni di abusi sessuali su minori.
L’accusa è contenuta in un dossier di 14mila pagine, reso pubblico per ordine del tribunale dell’Oregon.
In alcuni casi, dal 1965 al 1985, i molestatori – oltre 1200 secondo il documento – sono stati allontanati, in altri, sono stati reintegrati dopo un periodo di sospensione.
“L’obiettivo di questa decisione è che le organizzazioni capiscano come operano i pedofili – spiega il procuratore Paul Mones – come i molestatori di bambini si infiltrano nelle organizzazioni giovanili”.
I Boy Scout Usa si difendono, spiegando che il documento contiene una black-list di volontari non idonei, ma molti gli episodi non sono mai stati denunciati: “Ai genitori dico di giudicarci dai nostri programmi e di non giudicare il passato, ma il presente – replica il presidente Wayne Perry – qualsiasi paragone con le altre organizzazioni giovanili nel mondo mostra che i bambini qui sono più al sicuro che altrove, probabilmente più al sicuro che a casa”.
I documenti riservati dell’associazione hanno il nome di Perversion Files. In numerosi casi – sostiene la giustizia statunitense – le autorità locali hanno aiutato a coprire abusi sessuali su bambini di tutte le età.

Pedofilia: Boy Scout Usa coprirono abusi sui minori 19 10 2012







Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...