Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

mercoledì 24 ottobre 2012

Facebook e la pagina dei pedofili


Gira purtroppo in queste ore una pagina Facebook che ha raggiunto oltre 2mila like che trasmette immagini pedopornografiche. La sezione è in lingua spagnola e come immagine di copertina ha il motto: “La legge dice 5 anni in più, la biologia dice di andare, la Scienza vince”. Nonostante le critiche di molti utenti Facebook, la pagina risultava ancora attiva fino a pochi minuti fa, mentre ora pare irraggiungibile.  Eppure sembra nata questo 20 settembre, quindi è rimasta per più di un mese sul social network.
PROVOCAZIONI – L’amministratore della pagina continua a provocare gli utenti lasciando intendere di non aver paura dei commenti: “Criticate, faccio un buon lavoro come admin di questa pagina… commentate” e poi “Chi vuole un altro album?” C’è chi inoltre sfrutta lo spazio sotto i like per diffondere annunci in cerca di minori, lasciando perfino la propria mail. Invitiamo, se incappate nella pagina a denunciare.
COME DENUNCIARE – Si può segnalare sia su Facebook nel tasto in alto a destra (vedi foto), chiedendo esplicitamente l’opzione “Segnala su Facebook”. Anche se il sito è di provenienza straniera è utile segnalare alla polizia postale a questo link, specifico per questo tipo di reato. In questo caso le segnalazioni sono servite e la pagina è stata chiusa. Ma con la stessa facilità potrebbero arrivarne di nuove. Sapere cosa fare è meglio che non fare niente.

Facebook e la pagina dei pedofili sulle bambine 23/10/2012


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...