Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

martedì 12 giugno 2012

Porno Tablet

Il numero di utenti che si diletterà nella riproduzione di video per adulti con il tablet triplicherà da qui al 2015. La notizia è stata diffusa da Juniper Research e non sorprende, considerato che corrisponde alla stima di crescita delle vendite dei tablet. In sostanza, quindi, gli utenti che già oggi sono appassionati di contenuti a luci rosse cambieranno le loro abitudini man mano che si diffonderanno i nuovi dispositivi portatili, sfruttando il vantaggio di potersi concedere l'intrattenimento non solo chiusi in casa davanti al computer, ma anche in treno e in qualsiasi altro luogo.


Il numero di abbonati di telefonia mobile ai contenuti per adulti è destinato ad aumentare al punto tale che nel 2015 le videochat per adulti rappresenteranno la metà delle entrate degli operatori di telefonia mobile nell'ambito dei contenuti per adulti. Finora il fenomeno è stato limitato in quanto gli schermi degli smartphone "non sono particolarmente adatti per la fruizione di questi contenuti", come ha spiegato l'analista Charlotte Miller. Al contrario "come per molti altri tipi di contenuti, gli utenti di video per adulti preferiranno i tablet ai telefonini tradizionali."

Si stima che, conteggiando tutti i dispostivi mobili, il mercato dei video per adulti per prodotti mobile varrà 1,5 miliardi di dollari nel 2017, più del triplo rispetto ai 462 milioni di dollari che frutterà quest'anno. Di questi oltre il 70 percento arriveranno dall'Europa occidentale e dal Nord America. Nella stima dei valori Juniper ha tenuto conto del fatto che gli utenti di tablet sono mediamente più ricchi rispetto a quelli di smartphone, di conseguenza sono anche più propensi a usare la carta di credito per acquistare contenuti a pagamento.
A questo si aggiunga che l'industria dei contenuti per adulti ha sempre contato fra i suoi appassionati molti "early adopter" delle nuove tecnologie, per questo non dovrebbe sorprendere che "i primi siti di intrattenimento per adulti ottimizzati per iPad siano stati aperti prima che il tablet della Mela raggiungesse il successo planetario fra i consumatori". Uno smacco per Apple, che ha sempre fatto una selezione quasi maniacale per evitare che venissero pubblicare sull'App Store applicazioni a luci rosse. Ma visto che con il browser basta collegarsi a Internet per vedere quello che si vuole ecco spiegato perché i primi ad arricchirsi saranno gli operatori di telefonia.

Video porno e viodeochat erotiche: meglio con il tablet 12 giugno 2012





Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...