Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

venerdì 20 aprile 2012

Il diplomatico pedofilo che molesta le bambine


Un diplomatico iraniano è stato accusato a Brasilia di aver molestato diverse bambine. Il governo Brasiliano ha chiesto spiegazioni all’ambasciata iraniana, che ha negato la presunta colpevolezza ed ha parlato di “malintesi culturali”. Ma per il ministro degli Esteri Antonio Patriota si tratta di un fatto preoccupante

LE ACCUSE – La notizia ha cominciato a diffondersi martedì mattina, e già nel pomeriggio stava facendo il giro del mondo. Un diplomatico iraniano inviato in Brasile avrebbe molestato lo scorso weekend diverse bambine di età compresa tra i 9 ed i 14 anni, all’interno di una piscina di un club privato di Brasilia. Secondo le accuse l’uomo, che ha 51 anni e vive in Brasile dal 2010, avrebbe cominciato a toccare le bambine nelle parti intime, ed una volta sorpreso avrebbe rischiato il linciaggio da parte dei genitori inferociti. “Lo volevano uccidere” ha detto un testimone al sito G1. Salvato dalla polizia è stato fermato e denunciato dai parenti delle presunte vittime, riuscendo però a liberarsi molto in fretta grazie all’invocazione dell’immunità diplomatica.
MALINTESO CULTURALE - Quando si è diffusa l’identità dell’uomo, che in quanto diplomatico non può essere giudicato dalla legge brasiliana, si è capito che la vicenda doveva passare attraverso il ministero degli Esteri del governo Rousseff. Interpellata dal ministro Antonio Patriota, l’ambasciata iraniana ha negato ogni tipo di accusa a carico del suo dipendente, sostenendo che si tratti alla fin fine di un “cultural misunderstanding”, un comportamento derivante da culture estremamente differenti ed accusando i media brasiliani di aver giocato sulla sensazionalità della notizia. Il che ha fatto arrabbiare non poco il ministro Patriota, che ha definito “molto preoccupanti” questo tipo di malintesi.
VIE DIPLOMATICHE – In ogni caso il governo di Dilma Rousseff è determinato ad andare a fondo nella vicenda.”Considererei naccettabile che un diplomatico brasiliano si comportasse così nel paese nel quale è inviato”. Dalle dichiarazioni del ministro Patriota si capisce che dopo un’ulteriore richiesta di chiarimenti all’ambasciata iraniana il ministero degli Esteri sceglierà quale via percorrere per cercare giustizia. A mettere nei guai il dipendente dell’ambasciata sono arrivate anche le testimonianze anonime di genitori i cui figli frequentano la piscina al centro della vicenda. “Lo ha fatto anche con altri bambini – ha detto a G1 una donna celata dietro l’anonimato – solo che i genitori non hanno detto niente perché pensavano che i figli esagerassero. Se il diplomatico fosse processato in Brasile ed accusato di stupro di minore, rischierebbe fino a 15 anni di carcere.

Il diplomatico che molesta i bambini 20/04/2012


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...