Post in evidenza

"Epidemic: America's Trade in Child Rape"

This book is a wake-up call about a subject too few people want to discuss. That is, while no one was watching, America has become a chi...

venerdì 2 settembre 2011

PORNO FACEBOOK 5


Ieri un caso ha movimentato un po’ la giornata a Palo Alto, California, sede centrale di Facebook: sulla “popolare applicazione” che permette di esportare direttamente le foto in Facebook – così la chiama il New York Post, riferendosi probabilmente o a iPhoto per Facebook, o a Picasa Exporter – direttamente in prima pagina sarebbero state postate “foto porno hard-core”, il che ha prevedibilmente sorpreso i navigatori occasionali che di lì passavano.
PORNO DA TUTTE LE PARTI – Attacco hacker? Pare di no.
Una portavoce di Facebook ha insistito nel dire che il sito non sarebbe stato soggetto ad un attacco hacker, ma solo un bersaglio per spammer. “Stiamo chiudendo tutte le applicazioni che sono la fonte di questo spam appena le becchiamo, o appena ci sono segnalate. Stiamo anche sottoponendo le persone che si sono imbattute in questi contenuti a degli educational checkpoints. Abbiamo sistemi tecnici che operano dietro le quinte per flaggare i comportamenti sospetti e rallentarli o bloccarli del tutto, e lavoriamo costantemente per migliorare questo sistema”.
In molti sono stati gli utenti a definire questo evento come “molto inappropriato”. Anche perché, continua il NYT, la vertenza non è stata del tutto risolta.
I tecnici di Facebook hanno rimesso a posto i contenuti corretti solo ieri pomeriggio, ma qualche ora dopo il sito sembrava una parata di pornostar, di nuovo.


2 settembre 2011

Porno su Facebook, è un’invasione

 


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...