Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

mercoledì 7 settembre 2011

Domini XXX: via alle registrazioni


Dopo tanto discutere e polemizzareICM Registry ha finalmente dato il via alla vendita dei domini .xxx: quest'oggi nasce ufficialmente il "distretto a luci rosse" di Internet, un'appendice della rete globale che secondo le intenzioni dei promotori dovrebbe garantire maggiore sicurezza agli internauti e nuove opportunità di business all'industria dell'intrattenimento per adulti.

La messa in commercio dei gTLD .xxx avverrà a scaglioni: per i primi 50 giorni ICM si rivolgerà esclusivamente ai marchi più noti, aziende conosciute come Coca-Cola o Apple e che avranno la possibilità di prendere il controllo del corrispondente dominio a tripla x (apple.xxxcoca-cola.xxx e via elencando) e quindi bloccare sul nascere i cyber-squatter pronti ad abusare della nuova tipologia di dominio.

Dopo i brand noti sarà il turno dell'industria del porno, che per 17 giorni potrà fare incetta di domini xxx senza il rischio di vederseli soffiare da profittatori senza scrupoli (o interessi nel "business") e perfetti sconosciuti. In seguito i domini a tripla x verranno offerti al vasto pubblico, anche se ICM Registry sottolinea che il maggiore appeal dei nuovi gTLD avrà effetto proprio sulla succitata industria del porno.

Prima ancora di dare il via alla vendita dei domini osé, a ogni modo, il registry statunitense si è mosso per mettere al bando - un bando a quanto pare permanente - l'associazione dei nomi di politici, personaggi famosi e appartenenti allo "star system" internazionale alla tripla x del nuovo porno-ghetto di Internet.

Domini XXX, si aprano le danze 



Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...