Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

giovedì 28 luglio 2011

All'asta Il filmino porno di Marilyn Monroe

Un filmino hard emerso non si sa come dall'immediato dopoguerra, tornato a galla dopo cinquant'anni abbondanti e nell'epoca del porno in 3d quel 16 mm, sgranato e in bianco e nero, è pronto a essere battuto all'asta per 500 mila dollari (ma il proprietario è sicuro di superare il milione).

Pochi sarebbero disposti a spendere una cifra simile per pochi fotogrammi di due giovani che fanno sesso di fronte all'obiettivo nel lontano 1946. Il discorso cambia se la protagonista è una giovanissima Marilyn Monroe
, la diva delle dive, che da quando è scomparsa, nel 1962 è entrata nel mito, inondando i decenni successivi di riscoperte e memorabilia.
Tra questi, appunto, il filmino hard che il prossimo 7 agosto sarà battuto all'asta a Buenos Aires  al Centro Culturale Borges, durante la Fiera Internazionale dei Collezionisti cinefili, da un astuto collezionista spagnolo, Mikel Barsa, già salito agli onori delle cronache una quindicina d'anni fa piazzando una copia dello stesso film a 1,2 milioni di dollari.

I critici gridano allo scandalo, alcuni anche alla truffa, dal momento che secondo molti esperti la ragazza non sarebbe affatto Norma Jean Baker all'età di vent'anni, ma soltanto una ragazza che le somiglia, con il mento un po' diverso, i denti diversi e le identiche forme esplosive proprie di Norma Jean prima che dimagrisse e diventasse il mito Marylin. 

Nel video, reperibile in rete senza alcuna fatica, si vede una ragazza bionda, dalle forme da pin-up, che ha un rapporto sessuale con un uomo. Nulla è lasciato all'immaginazione, in un vero e proprio filmino hard vintage. Alla fine dei sei minuti e 11 secondi, preliminari inclusi, i due hanno anche il tempo di fumarsi una sigaretta.


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...