Post in evidenza

Supreme Court of India Orders To Block Rape Videos

In a very welcome move, the Supreme Court of India is acting against the publication and dissemination of rape videos

giovedì 2 giugno 2011

Ashton Kutcher e Demi Moore contro la prostituzione minorile


Ashton Kutcher e Demi Moore hanno promosso una campagna contro la prostituzione infantile. Una piaga mondiale diffusa anche negli USA. La campagna è 'Real men don't buy girls' (i veri uomini non pagano le ragazzine) ed è appoggiata da molte star di Hollywood. Queste hanno (photogallery)  girato degli spot per la sensibilizzazione di questa causa. Alcuni esempi: “Un uomo vero sa usare il ferro da stiro, per abbrustolire un sandwich, però non paga le ragazzine”, come recita Sean Penn nel suo clip, oppure Bradley Cooper, che: “Verso il latte direttamente nella scatola dei cereali, ma almeno non pago le ragazzine”. E ancora hanno partecipato a creare videoclip simili Justin Timberlake, Jamie Foxx e Gerard Butler, e attrici come Eva Longoria e Jessical Biel, che mostrano dei cartelli con scritto 'Le donne vip preferiscono i veri uomini'.

Pedopornografia in aumento - La campagna è stata promossa, come detto,
dalla fondazione degli attori Demi Moore e Ashton Kutcher. E' possibile visitare il sito internet, appositamente creato, www.demiandashton.org. Il fenomeno denunciato è molto grave, infatti, l'età media delle ragazzine, circa 300mila, avviate al mercato della schiavitù sessuale, negli USA, è scesa a 13 anni. Nel mondo è calcolata una cifra pari a due milioni di ragazzine sfruttate.

Le dichiarazioni di Ashton e Demi - I dati hanno allarmato le due star di Hollywood, sopratutto Ashton, che dopo aver visitato un sito internet cambogiano, che offriva bambine di 6/7 anni, ha dichiarato: “Mi sono detto che non volevo vivere in un mondo dove accadono queste cose, senza far niente”. Così dopo questo choc ha deciso di dare vita a questa fondazione insieme alla moglie, la quale ha spiegato: “Il nostro obiettivo è informare gli uomini sulla realtà dello sfruttamento”, poi aggiunge, “La gente deve sapere che questo è un problema vicino a noi”. Secondo gli ultimi dati, l'Italia è al quinto posto per consumo di pedopornografia online: i soggetti più a rischio sono i bambini tra i 6 e i 9 anni.

Ashton Kutcher e Demi Moore uniti contro la prostituzione minorile  01/06/2011 



Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...