Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

sabato 21 maggio 2011

Don Seppia è solo la punta dell'iceberg. In Italia 140 casi


''Don Riccardo Seppia, prete pedofilo sieropositivo arrestato pochi giorni fa a Genova, e' solo la punta dell'iceberg di un fenomeno molto piu' ampio in Italia. I casi giudiziari conosciuti dalla stampa oggi sono circa 140 e sono quelli da me documentati. Il resto, la maggior parte, spesso non giunge all'attenzione della magistratura per prescrizione, vergogna delle vittime e per un certo clima di omerta' rispetto ai crimini degli ecclesiastici''. Questi i dati raccolti dall'avvocato Sergio Cavaliere, difensore di una vittima di presunti abusi da parte di un sacerdote, e stamani presentati nella sede dei Radicali. Secondo Cavaliere ''c'e' bisogno di un data base per documentare questi casi e i loro esiti giudiziari, in modo che si abbia coscienza almeno parziale del fenomeno e dei soggetti responsabili'' e ''bisogna modificare i termini di prescrizione che sono l'ostacolo principale alla giustizia per le vittime''. Il legale ha parlato dell'ultimo caso di Genova: ''Spendeva il nostro otto per mille in cocaina per procurarsi altre giovani vittime. Noi dovremmo fare una battaglia contro questa legge truffa che non permette alle vittime dei preti pedofili di essere risarcite perche' lo stipendio del prete e' considerato dalla legge una prestazione assistenziale, quindi non pignorabile. I preti sono quasi tutti nullatenenti''. ''Nella citta' dove vivo, Capua, c'e' un sacerdote, Don Pasquale Scarola, che nel 2000 ha patteggiato una pena a due mesi di reclusione e a 4 milioni di lire per aver molestato una bambina con 200 telefonate – ricorda Cavaliere -. In una di queste chiamate intercettate diceva: 'Vorrei toglierti le mutandine. Dove vai a scuola? Prima o poi ti vengo a prendere'. A oggi non ha versato nulla, e' in corso un giudizio civile per ilrisarcimento del danno e lui dice messa nella stessa parrocchia di sempre''.

Pedofilia, i radicali: Don Seppia è solo la punta dell'iceberg. In Italia 140 casi 21 maggio 2011

Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...