Post in evidenza

School sex crimes up by 255 per cent, porn culture to blame

Reports of sex offences in schools continue to rise, according to police figures obtained by a Tes investigation

giovedì 21 aprile 2011

Schiave del sesso minorenni

Ragazzine, spesso minorenni schiave del sesso, segregate in un edifico abbandonato e costrette a prostituirsi da una banda di romeni: cinque persone sono state arrestate a Roma dai carabinieri che hanno liberato una studentessa romena di 17 anni. Le accuse sequestro di persona, e induzione e sfruttamento della prostituzione minorile. L'operazione dei carabinieri del Gruppo di Roma ha scoperto e smantellato un'organizzazione che gestiva la prostituzione di ragazze romene sulla via Salaria. L'indagine e il blitz che ha liberato la 17enne schiavizzata è nata da uno dei servizi di controllo sul territorio dei carabinieri contro lo sfruttamento della prostituzione in strada. I militari hanno seguito i movimenti di un uomo, che aveva portato via 4 prostitute da via Salaria. Lo hanno messo sotto controllo e pedinato, così hanno scoperto l'organizzazione che gestiva la prostituzione. In particolare, nel corso delle indagini, i carabinieri hanno localizzato un edificio abbandonato, in via Cortona, quartiere generale dove le prostitute venivano tenute. Un uomo, romano, già con precedenti, provvedeva, per conto di due romeni, i boss della banda, alle esigenze delle prostitute: portava loro da mangiare e da bere, le sigarette, le trasportava sul luogo di lavoro. Pochi giorni fa è arrivata la soffiata che stavano per arrivare alcune minorenni, e i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Roma Montesacro hanno deciso di intervenire. Così è scattato il blitz nell'edificio di via Cortona: qui sono state trovate tre ragazze, una maggiorenne e due minorenni. Una delle minorenni ha denunciato ai carabinieri di essere stata privata dei documenti di identità e del cellulare, tenuta segregata in una stanza e costretta a prostituirsi. La ragazza ha inoltre raccontato che a portarla tra le grinfie dell'organizzazione era stata l'altra minorenne che era lì con lei. La ragazza l'aveva avvicinata mentre era in un centro di accoglienza e invitata a fuggire insieme, con la promessa di un lavoro da parrucchiera, invece l'aveva poi condotta dalla banda. I carabinieri hanno così arrestato i cinque componenti della banda: tre uomini, due romeni e l'italiano, portati a Regina Coeli, una donna, ora a Rebibbia femminile e I cinque arrestati sono accusati di favoreggiamento e una minorenne romena, che è stata portata nel centro di prima accoglienza Virginia Agnelli. Dovranno rispondere di sfruttamento della prostituzione, induzione alla prostituzione minorile, sequestro di persona.



Roma, schiave del sesso minorenni: 5 arresti, liberata 17enne 21 apile 2011




Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...