Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

mercoledì 20 aprile 2011

Abusi sessuali sulla nipotina durante le ripetizioni d'inglese


Un disegno tratteggiato da una mano infantile. Senza colori, solo il blu del pastello che contorna una scena cruda ed esplicita. Un uomo sdraiato su un letto, con gli organi genitali esposti a persone accanto a lui. Nulla che una bambina di otto anni potrebbe immaginare e voler mostrare agli altri, se non per gridare aiuto. Grazie a quel disegno, trovato da una parente della bambina che l'ha mostrato ai genitori e quindi a una psichiatra infantile, è finito sotto accusa lo zio della piccola che più volte aveva compiuto atti sessuali su di lei.

Oggi la condanna, pronunciata dal collegio di giudici presieduto da Eleonora Fiengo: 8 anni e mezzo di reclusione, più il risarcimento dei danni alla nipotina e ai suoi genitori da quantificare in separata sede civile. L'uomo dovrà comunque pagare immediatamente una provvisionale di 20mila euro alla bimba e di 10mila per la madre e il padre. Il pm aveva chiesto una condanna a 8 anni di carcere. L'avvocato difensore del 44enne ha annunciato il ricorso in appello.

I fatti risalgono al 2006 e sono stati consumati tra le mura di un hotel in un comune del parmense, gestito dai genitori della bambina. Lo zio, un 44enne di origine napoletana, andava spesso a trovare i parenti e passava del tempo da solo con la nipotina per farle ripassare le lezioni di inglese. L'uomo approfitta della fiducia del fratello e di sua moglie. Più di una volta si chiude in una stanza dell'hotel della bambina e compie degli atti sessuali su di lei, spogliandola e spogliando se stesso.

La piccola tiene per sé quel segreto, ne parla solo attraverso un disegno che non mostra a nessuno. Ma quel disegno viene trovato da una parente, che lo mostra ai genitori. La psichiatra infantile non ha dubbi: quello è un segnale di abuso, la piccola è stata vittima di pedofilia. La bambina racconta quello che le ha fatto lo zio, più di una volta. Per l'uomo scatta una denuncia per violenza sessuale aggravata dal fatto che la vittima è minore di 10 anni. Oggi una sentenza: otto anni e mezzo di carcere, per aver portato via l'infanzia alla propria nipote.


Abusi sessuali sulla nipotina durante le ripetizioni d'inglese 20 aprile 2011



Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...