Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

giovedì 31 marzo 2011

Costringevano le bimbe a prostituirsi

A CORIGLIANO CALABRO (CS) 
Minorenni italiane avviate alla prostituzione dall'età di 12 anni, a beneficio di uomini benestanti della zona tra i 50 e i 70 anni: è lo scenario scoperto dai carabinieri di Corigliano Calabro, nel Cosentino, che hanno arrestato otto persone per i reati di induzione, favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione minorile. Il tenente colonnello Vincenzo Franzese, Comandante del Nucleo Operativo dei carabinieri di Cosenza.

Le indagini, iniziate nell'agosto del 2010, hanno permesso di scoprire che a volte l'avvio alla prostituzione era favorito dalle condizioni di indigenza delle famiglie.In alcuni casi da vittime si trasformavano in sfruttatrici, avviando alla prostituzione le sorelle minori per trarne profitto. 

Scoperto anche un tariffario delle prestazioni sessuali: si andava dai 250 euro per le vergini per scendere a 50 per quelle che avevano avuto più rapporti. Una delle vittime, che si rifiutava di avere rapporti, ha subito una violenza di gruppo.

Costringevano le bimbe a prostituirsi con uomini benestanti di 50 e 70 anni 31 marzo 2011 



Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...