Post in evidenza

Raped by the System: the Wadakancherry Rape Case

The prime accused in the case is a corporation councillor belonging to the CPM that is ruling the state

giovedì 10 febbraio 2011

ZOO PEDOPORNOGRAFIA

Nel corso del 2010 sono stati segnalati e registrati da AIDAA, Associazione Italiana in Difesa di Animali e Ambiente, 22.300 annunci online di ricerca ed offerta di sesso con animali, equivalenti a 12.000 link completamente free e quindi liberamente accessibili anche da bambini. Non da ultimo, inoltre, in numerosi dei siti menzionati sono proprio i bambini, insieme agli animali, i protagonisti dei filmati pedopornografici offerti.

Nell’evidenziare questa agghiacciante situazione, AIDAA ha provveduto a segnalare anche 145 annunci online dove le medesime proposte di sesso sono state formulate a pagamento. Tra gli animali che offerti per le pratiche sessuali sono risultati prevalentemente:
·                       cani,
·                       cavalli,
·                       asini,
·                       capre,
·                       maiali,
·                       pecore.

Inoltre:
·                       Circa 7.000 le richieste di sesso con animali trovate nei siti internet di annunci gratuiti, postate prevalentemente da persone che si definiscono “maschi” e che cercano sesso in particolare con cani e asini;
·                       circa 1200 gli annunci di donne che cercano rapporti con animali;
·                       circa 900 le richieste di sesso con animali ed altri uomini o donne.

AIDAA nel corso del 2010 ha inoltrato:
·                       oltre 600 segnalazioni alle Forze dell’Ordine sia in riferimento agli annunci internet sia in relazione ai siti che ospitano filmati espliciti di sesso con animali visibili con un semplice clik anche dai bambini.
·                       Rispetto al 2009 le segnalazioni sono aumentate di circa il 22%.
·                       E’ da segnalare infine che in seguito alle segnalazioni sia di AIDAA che di cittadini privati, sono stati circa 4.000 le inserzioni cancellate dai responsabili dei siti di annunci gratuiti.

“Purtroppo la pratica del sesso con animali è ancora troppo diffusa, sia attraverso annunci sia, soprattutto, attraverso i siti internet che offrono questi filmati pornografici visionabili e scaricabili gratuitamente anche dai bambini. Questa è una cosa vergognosa – commenta Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA, – noi crediamo sia necessario vietare questi tipi di annunci e di filmati, e stiamo dando il nostro contributo continuando a segnalarne la presenza sia alle Autorità sia ai responsabili dei siti internet che li ospitano, perché li rimuovano con massima velocità”.

Per info: 392-65.52.051 oppure 347-88.83.546


Nessun commento:

Posta un commento

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...